ROERO OVESTCeresole d'AlbaROEROAttualità

Ceresole d’Alba premia il volontariato nella ricorrenza dei suoi Martiri

CERESOLE D’ALBA – Un riconoscimento ai volontari spesisi nell’emergenza Covid-19 e messaggi di pace universale per ricordare i martiri di Ceresole d’Alba. La commemorazione del 77° dell’eccidio (era il 22 luglio 1944) di 9 paesani vittima della ferocia nazifascista, trucidati e appesi nella via che ora porta il loro nome, sarà venerdì 23 luglio. Tutta la popolazione è invitata a partecipare dalle ore 21 in piazza Vittorio Emanuele II: «Per mantenere sempre vivo l’impegno civile nella nostra comunità» – dice il sindaco Franco Olocco. Ospite d’onore Giovanni Monchiero, ex deputato e già massimo dirigente dell’Asl di Langhe e Roero, si premieranno esponenti delle associazioni che hanno collaborato nei difficili momenti dell’allarme per il coronavirus. Seguirà la consueta deposizione di mazzi di fiori alle lapidi dei martiri e un benaugurante lancio di palloncini. La manifestazione rispetterà tutte le prudenze contro un rinfocolare della pandemia. Le celebrazioni a ricordo del­l’eccidio avranno un seguito domenica 25 luglio nella santa messa delle ore 10.30 nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button