ROERO OVESTCeresole d'AlbaROEROCultura e Spettacoli

Ceresole d’Alba: da oggi sono disponibili gli Eductour Virtuali per scoprire il MuBATT

CERESOLE D’ALBA – In queste settimane di chiusura invitiamo gli appassionati di storia  e dell’ arte a  scoprire virtualmente online il muBATT – Museo della Battaglia di Ceresole d’Alba del 1544 – con  i nuovi Eductour Virtuali creati per chi vuole visitare il muBATT dal proprio PC o Tablet e scoprire i fatti, i personaggi e le curiosità di questo conflitto.
 
Per iniziare la visita virtuale ed ottenere il link di accesso all’ Eductour è sufficiente inviare una mail all’ indirizzo mubatt.ceresole@comune.ceresoledalba.cn.it  specificando nome, cognome e indirizzo di posta elettronica al quale sarà trasmesso il link del video YOUTUBE per accedere alla VISITA GUIDATA ONLINE .
Non perdete l’opportunità di scoprire la storia di Ceresole d’Alba .
Il muBATT – realizzato grazie ai Fondi del Progetto ALCOTRA INTERREG 2014-2020 SuCCEs – è l’esposizione dedicata ad una delle Battaglie più importanti che si combatterono sul territorio italiano tra le truppe di Francesco I di Francia e Carlo V di Spagna e che in tutta Europa ha lasciato numerose testimonianze nel campo della letteratura e dell’ arte.  
L’esperienza del nuovo Museo della Battaglia di Ceresole d’Alba del 1544  è anche social.
Naviga in rete e scopri giorno per giorno il nuovo Museo della Battaglia di Ceresole d’Alba per conoscere la storia, i fatti, gli eventi del progetto e il territorio di Ceresole d’Alba .
Naviga su:
• Facebook (clicca il link sottostante)
• Instagram (clicca il link sottostante)
• YouTube (clicca il link sottostante)
Ricordiamo che il muBATT, quando l’emergenza sanitaria sarà superata , riaprirà con le Visite Guidate ( Orario 10.00 – 13.00 e 14.00 -18.00) ad Ingresso Gratuito ogni ultima domenica del mese.
Aperture su richiesta per scuol e e gruppi:
E-Mail: mubatt.ceresole@comune.ceresoledalba.cn.it
https://www.comune.ceresoledalba.cn.it/
Info: 0173.364030
Vi aspettiamo al muBATT e vi auguriamo una buona visita !
#mubatt #ceresoledalba #succes #saintpauldevence

Per gli appassionati di arte Ceresole d’Alba offre inoltre tre pregiati cicli di affreschi salvati dalla cappella della Madonna del Buontempo e ospitati nella sala di rappresentanza del municipio di Ceresole d’Alba (via Regina Margherita 14). 
Gli affreschi -salvati dalla rovina grazie all’intervento della Soprintendenza ai Beni artistici del museo civico di Palazzo Traversa di Bra e di Italia Nostra di Alba- raccontano antiche storie di santi taumaturghi, invocati dalla popolazione locale contro le pestilenze e le guerre che ne flagellavano il territorio.

Nel 1490, quando fu ricostruita dalla famiglia Roero, la cappella della Madonna de l Buontempo ferveva forse di vita intensa sulla piana di Ceresole d’Alba (località Novareisa), dove tuttora si staglia -spiegano gli organizzatori dell’evento. Oggi è caduta in uno stato di totale abbandono, ma fortunatamente è stato possibile strappare e recuperare dalle pareti alcuni pregiati affreschi, ora presenti nella sala di rappresentanza del Comune di Ceresole d’Alba. Si tratta dei cicli relativi alla Pietà con i Santi (1553), a Sant’Antonio Abate e la Madonna con il Bambino (1581) e una crocifissione di gusto popolaresco (XIX secolo).

Le raffigurazioni scelte ci raccontano della storia devozionale della popolazione locale: santi taumaturghi come San Nicola e San Rocco, chiamati a proteggere gli abitanti di Ceresole dal flagello della pestilenza e dalle numerosi scorrerie dei soldati Lanzichenecchi, dei quali sarebbero addirittura rimaste alcune incisioni da bivacco risalenti al XVI secolo“.

Tutti i dettagli sugli affreschi dalla cappella dell a Madonna del Buontempo a Ceresole d’Alba sono descritti sul sito Sentieri dei frescanti – Gli affreschi del Roero https://www.sentierideifrescanti.it/affreschi/affreschi-dalla-cappella-madonna-buontempo-ceresole-d-alba/ e i riferimenti si trovano nei link sottostanti

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button