Ceresole d’Alba ci ripensa sullo scuolabus

Il Comune di Ceresole d’Alba ci ha ripensato: «Si porta a conoscenza che, contrariamente a quanto annunciato nei mesi scorsi, il servizio scuolabus per l’anno scolastico 2017-’18 viene ripristinato», si legge in un comunicato emesso la settimana scorsa da Palazzo Civico.

NUOVO IMPEGNO

«L’Amministrazione – prosegue la nota – aveva deciso a malincuore di sopprimere il servizio visto lo scarso utilizzo. In queste settimane, sollecitati dalle famiglie interessate, si è ancora fatto un ultimo tentativo per capire se si potevano raggiungere numeri adeguati. Grazie a una buona risposta delle famiglie sia in termini numerici che di disponibilità a venirsi incontro e grazie alla disponibilità dei dipendenti del Municipio nel creare un percorso che non creasse troppo disagio ai bambini, si riuscirà a soddisfare le richieste di 15 ragazzi/e sparsi in cascine e frazioni della zona Cappelli, Borretti, Cavalleri e Maghini». Conclude il comunicato: «Nei prossimi mesi verrà comunicato il percorso definitivo e la tariffa del servizio».

Intanto, lo stesso Comune sostiene le iscrizioni alle proprie scuole dell’obbligo confermando anche per il 2017-’18 il riconoscendo a tutte le famiglie dei bambini della Materna, della prima Elementare e della prima Media un buono del valore di 100 euro annui. Il buono potrà essere utilizzato per fruire dei servizi scolastici ed extra scolastici e sarà erogato anche agli iscritti residenti fuori Ceresole d’alba.

X