LANGHEBASSA LANGACastiglione TinellaAttualità

Castiglione Tinella chiede fondi nel nome dell’Avventurosa icona

Il santuario Nostra Signora del buon consiglio a Castiglione Tinella è un luogo di antica devozione, pellegrinaggi e aggregazione sociale, vissuto da giovani, anziani e famiglie con bambini. Grazie al contributo della Fondazione CRT sono già in corso «lavori di restauro e rifunzionalizzazione», spiega la direttrice del Museo diocesano Silvia Gallarato.

    Ora l’Ufficio beni culturali ecclesiastici, insieme ai Volontari per l’arte ha avviato un progetto di raccolta fondi per allestire un ambiente in cui visitatori e ospiti possano ricevere informazioni sul santuario e sul territorio circostante: un info-point lungo il porticato della foresteria, con teli retroilluminati e voci automatizzate: «Lungo le pareti si snoderà un racconto su storia e arte del santuario; vita della comunità; territorio e paesaggio», aggiunge Silvia Gallarato. Uno spunto particolare viene dall’Avventurosa, icona giunta a noi attraverso una copia tardo cinquecentesca, che dà il nome alla raccolta fondi.

L’obiettivo è di raccogliere 12.500 euro. Se la cifra fosse raggiunta la Fondazione CRT la raddoppierebbe, permettendo così ulteriori interventi. La pagina Web per effettuare direttamente una donazione è:

https://www.retedeldono.it/it/progetti/diocesi-di-alba/raccontiamo-lavventurosa-icona

Ma si può anche effettuare un bonifico bancario sull’Iban della diocesi di Alba – IT79C 0306922550100000002151 – con la causale “Avventurosa icona”. L’e-mail di riferimento è castiglionetinella.santuario@gmail.com.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button