dal PiemonteAttualità

Case green, Bergesio: “Contro direttiva Ue che impone adeguamento presentata mozione in Senato”

Con la direttiva sulle “case green” l’UE attacca ancora una volta l’economia italiana”. Così il Senatore cuneese della Lega Giorgio Maria Bergesio, Vicepresidente Commissione Attività Produttive del Senato, commenta la nuova direttiva con cui l’Unione europea impone l’adeguamento degli edifici residenziali ad una determinata classe energetica.

Bergesio dice: “Entro il 1° gennaio 2030 gli edifici residenziali dovranno raggiungere almeno la classe energetica E, entro il 2033 la cosse D ed entro il 2050 dovranno essere ad emissioni zero. I parametri imposti dall’Ue penalizzerebbero soprattutto il nostro Paese, dove su 12,2 milioni di edifici oltre 9 milioni non sarebbero in grado di soddisfarli. I proprietari dovrebbero quindi affrontare un ingente sforzo economico. In caso contrario il nostro Paese dovrebbe pagare pesanti sanzioni”.

La Lega ha presentato al Senato una mozione, di cui sono firmatario, per chiedere al Governo di attivarsi per impedire la presentazione e l’approvazione della direttiva, evitando ai cittadini questo attacco alla proprietà privata, calato dall’alto, che penalizza l’economia italiana“, conclude il Senatore Bergesio.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button