In casa gli trovano droga e armi, nei guai operaio di Niella Belbo

Foto di repertorio

Un cittadino definito in un comunicato da poco inviato ai giornali «savonese residente a Niella Belbo», è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Alba. Il fermato è accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di armi.

Recita il comunicato: «In particolare i militari della Stazione di Cortemilia, acquisita la notizia che il ragazzo (un operaio trentenne) era dedito ad attività di spaccio nel luogo di residenza, hanno deciso di aspettarlo all’uscita da lavoro per poi condurlo a casa per compiere una perquisizione domiciliare. Gli operanti hanno effettivamente trovato 150 grammi di marijuana suddivisa in dosi pronte allo spaccio, bilancini di precisione e tutto l’occorrente per poter realizzare una vera e propria vendita al minuto. Sul telefono del ragazzo erano presenti decine di messaggi di acquirenti pronti a pagare per l’acquisto dello stupefacente da consumare come “sballo”».

Nel corso della perquisizione sono anche stati rinvenuti e posti sotto sequestro: tre pugnali da lancio, varie cartucce da pistola e di fucile mai denunciate.