ALBAEconomia & Lavoro

Caro energia: ACA, Comune e Banca d’Alba rinnovano l’accordo a sostegno delle imprese

ALBA – Associazione Commercianti Albesi, Banca d’Alba e Comune di Alba rinnovano l’accordo stipulato a inizio anno, riservato alle imprese associate all’ACA, per aiutarle ad affrontare gli ingenti costi di gestione dovuti al caro-energia.

Come avvenne nel febbraio scorso relativamente alle spese sostenute nel 2021, l’iniziativa mira ad alleggerire le attività dal carico dei rincari, aiutando gli imprenditori a pagare le bollette relative all’anno in corso.

La durata dell’accordo si protrae infatti fino al 31 dicembre 2022.

L’iniziativa è parte integrante delle misure straordinarie a sostegno dell’economia che il Comune di Alba, la Banca d’Alba, l’Associazione Commercianti Albesi stanno attuando fin dall’aprile 2020, quando si conclamò la crisi economica generata dalla pandemia.

La misura attuale prevede:

  • finanziamenti a tasso agevolato f i n o a l 1 0 0 % dei costi energetici sostenuti nel 2022 (importo massimo euro 30.000);
  • durata massima 60 mesi (5 anni);
  • prima rata dopo 9 mesi dall’erogazione;
  • tasso zero per i primi 9 mesi;
  • tasso fisso pari allo 0,90% per il restante periodo.

I finanziamenti saranno garantiti dal Fondo Centrale di Garanzia.

II costo delle pratiche di richiesta garanzia (che ammonta a 350 euro cadauna) – per le imprese con sede nel territorio di Alba – è interamente sostenuto dall’Associazione Commercianti Albesi e dal Comune di Alba; per le imprese site nei comuni del territorio di Langhe e Roero l’intero costo sarà a carico dell’ACA.

Commenta il presidente di Banca d’Alba, Tino Cornaglia: «Continueremo a sostenere le imprese del territorio anche su questo fronte, finché sarà necessario. É questo il senso della proroga che ci ha visti da subito allineati e concordi con il Comune di Alba e l’ACA. Noi ci siamo».

«Dopo i lunghi mesi della pandemia, che ci auguriamo d’ora in avanti non incida più così pesantemente sulle attività come in passato, ora le nostre imprese si trovano a fare i conti anche con bollette altissime e rincari in diversi settori – afferma il sindaco di Alba, Carlo Bo -. Per questo, in sinergia con Aca e Banca d’Alba, abbiamo deciso di rinnovare questo accordo a sostegno delle nostre aziende».

Dichiara Giuliano Viglione, presidente dell’Associazione Commercianti Albesi: «Il tema dei rincari è costantemente oggetto della nostra attenzione e anche se le dinamiche che possono incidere su vasta scala sono di portata sovraordinata rispetto ai territori, crediamo giusto e opportuno proseguire con un impegno diretto nei confronti delle attività economiche che fanno fatica a fronteggiare gli esorbitanti costi energetici».

 

.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com