Capi contraffatti dalla Turchia, maxi sequestro della Gdf a Torino

0
27

La guardia di finanza di Torino ha portato a termine un maxi sequestro di capi contraffatti di noti brand prodotti in laboratori artigianali in Turchia e venduti in diverse regioni italiane.

L’operazione coordinata dalla procura torinese, si è conclusa con 25 persone denunciate, di cui una raggiunta da misura cautelare, sanzioni amministrative per 16 acquirenti.
Una donna di 27 anni, torinese, tramite note piattaforme web, pubblicizzava e proponeva la vendita di capi d’abbigliamento di dubbia origine.

Dagli accertamenti eseguiti dai finanzieri è emerso che gli articoli, maglie, felpe, tute, calze di noti brand della moda, erano stati prodotti in Turchia e gestiti dal compagno della donna, introdotti nell’Unione Europea attraverso società di spedizione e, infine, consegnati a vari acquirenti in diverse regioni italiane.
Le Fiamme Gialle hanno sequestrato 19mila capi d’abbigliamento contraffatti, conti correnti e carte elettroniche utilizzate dalla donna per ricevere i pagamenti dalla clientela e chiuso diversi account sui social network attraverso i quali l’indagata pubblicizzava le merci. La donna dovrà rispondere di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, ricettazione e frode in commercio.
Ventiquattro acquirenti di capi contraffatti sono stati denunciati mentre 16 acquirenti occasionali sono stati sanzionati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui