Cantieri a Bandito per camminamento e due dossi pedonali

Un marciapiedi a collegamento della zona di nuova urbanizzazione con la chiesa, un paio di attraversamenti pedonali rialzati: i lavori per queste opere pubbliche riguardano Bandito, con circa 3mila residenti la più popolosa delle frazioni di Bra. Sono a carico della ditta Mondavi, immobiliare che ha concordato gli interventi col Comune a scomputo degli oneri d’urbanizzazione dovuti per i palazzi costruiti presso l’incrocio tra via Venosta e via Don Cremaschi.

L’assessore comunale ai Lavori Pubblici Luciano Messa: «Il marciapiedi nei tratti più stretti di via Visconti Venosta, per forza di cose sarà soltanto tracciato e protetto da paletti dissuasori. Gli attraversamenti rialzati sorgeranno al fondo della strada in cui si trova la scuola Primaria e davanti all’ingresso dell’oratorio parrocchiale. Avran­no anche il compito di rallentare la velocità delle auto in transito».

Per agevolare i cantieri è prevista in questi giorni nel tratto di via Visconti Venosta tra le intersezioni con strada Terrapini e via della Chiesa, l’istituzione di un senso unico alternato per la circolazione motorizzata.

FOCUS

GUARDIAMOCI INTORNO

Strada Ca’ del Bosco e quel cantiere che langue a Bra

Un lettore: Non so se faccio bene a rivolgermi al “Corriere” o dovrei scrivere a “Chi l’ha visto?” per ritrovare gli operai che ormai da un mese hanno smesso di lavorare in strad...

È vero che nessuno lo vuole, ma non vada a ramengo

Un lettore: Almeno tenete chiuse le finestre di questo palazzotto di proprietà del Comune in via Vittorio Emanuele II, pieno di centro di Bra… E’ vero che hanno provato a venderl...

Quelle caditoie infossate dopo le riasfaltature

Un lettore: E’ possibile, quando si riasfalta una strada, provvedere a sollevare il livello dei tombini di raccolta delle acque piovane? Se non lo si fa (vedasi per esempio via Cr...