CalcioBRASPORT

Calcio, Coppa Italia Serie D: I giallorossi escono di scena dalla competizione con l’onore delle armi

Si è chiuso amaramente, con una sconfitta, però è stato bello e onorevole. Il cammino del Bra in Coppa Italia (di serie D) si è concluso agli ottavi di finale, a Crema. 
Giallorossi che hanno bissato il traguardo storico raggiunto nel 1991/1992, in Coppa Italia Dilettanti, nell’andata e ritorno con la Sassari Torres.
Ieri pomeriggio allo stadio “Giuseppe Voltini” sono stati i bianco-rossoneri ad avere la meglio per 3-1, sull’unica rappresentante del Piemonte rimasta in corsa nella competizione.
In gol, per gli ospiti, il centrocampista marocchino Zakaria Daqoune.
 
Braidesi in emergenza: fuori il convalescente Tuzza, Gerbino non disponibile per squalifica, Tos in panchina ma non ancora arruolabile, out il febbricitante Bongiovanni, infortunati Gregori e Olivero. Mister Roberto Floris è stato costretto a schierare una formazione molto offensiva: contemporaneamente dall’inizio, in campo Pavesi, Derrick, Marchisone e Menabò.
Dopo un buon approccio da parte dei cuneesi, il Crema piazza un tris di gol. 1-0 all’8′ con il piattone sul palo più lontano, grazie al destro di Spaneshi. 2-0 al 13′ con il sinistro rasoterra di Tosi in diagonale, dal limite dell’area, che sbatte sul palo imparabilmente. 3-0 al 17′ con il centro di Gallo, a tu per tu con Ujkaj, dopo essere partito sul filo dell’off side. Sotto nel punteggio, il Bra non demorde e riorganizza la propria manovra. Minuto 36, sinistro di Pavesi in area avversaria e pallone sporcato in calcio d’angolo. Poco dopo, destro dal limite di Marchisone e sfera alta ma non di molto. 3-1 Bra al 44esimo con Daqoune, che mette dentro da due passi dopo un bello spunto di Pavesi. 3-1 all’intervallo.
 
Capitan Capellupo è il protagonista nella prima mezzora della ripresa: dopo 40 secondi, destro potente a centro area e grande risposta di Peschieri. Punizione del numero 17 braidese al 12, dai 18 metri e “miracolo” di Peschieri che vola a deviare in corner dall’incrocio dei pali. 12 minuti dopo, ancora Capellupo e ancora su punizione simile alla precedente, stavolta la palla è di poco fuori misura. Al 27′, destro in corsa di Marchisone dopo un bel cross di Pautassi e sfera che non trova la traiettoria giusta. Squillo Crema con Cerri a tu per tu con Ujkaj, ma grande parata del giallorosso al 29′. Ancora insidioso Capellupo al 34′ dalla bandierina, Peschieri non trattiene il pallone ma la direzione arbitrale ferma il gioco per un fallo in attacco. Nei 3 minuti di recupero, si registra il rosso diretto a capitan Capellupo per un contrasto con un avversario quasi sulla linea laterale (zona panchine). Termina il match e il Crema, qualificatosi ai quarti di finale, se la vedrà con la Giana Erminio.
 
Archiviata la Coppa Italia, è tempo di pensare alla terza giornata di ritorno del girone A di serie D: domenica 22 gennaio (ore 14,30) all’Annibale Sacchi di Castano Primo, il Bra sarà ospite della Castanese.
 
Crema: Peschieri, Cerri, Grassi (1′ st Groppelli), De Milato (22′ st Colonna), Bajic, Brero, Spaneshi (37′ st Meleqi), Bignami, Gallo (30′ st Recino), Ricozzi, Tosi (37′ st Madiotto).
A disp: Aiolfi, Morra Bean, Melchiori, Lovaglio.
Allenatore: Stefano Bellinzaghi.
Bra: Ujkaj, Pautassi, Quitadamo, Dall’Olio (42′ st Mawete), Derrick, Menabò, Pavesi, Marchetti, Capellupo, Marchisone, Daqoune.
A disp: Favaro, Mirisola, Tos, Odasso, Job, D’Abramo.
Allenatore: Roberto Floris.
Arbitro: Maione di Ercolano (assistenti: Nkenkeu Teulem di Parma e Reitano di Acireale).
Marcatori: 8′ pt Spaneshi (C), 13′ pt Tosi (C), 17′ pt Gallo (C), 44′ pt Daqoune (B).
Note: pomeriggio freddo e nuvoloso, terreno di gioco in perfette condizioni. Una cinquantina di spettatori. Ammoniti Spaneshi, Colonna, Cerri, mister Bellinzaghi (C), Marchisone, Daqoune (B). Espulso Capellupo (B) al 47′ st con rosso diretto.

 
Danilo Lusso A.C. Bra
Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button