CORONAVIRUSBRASanità
In primo piano

Bra: un residente ricoverato all’ospedale Ferrero per coronavirus

Continua il calo dei casi conclamati di Covid a Bra. Il consueto bollettino comunale ne segnala oggi 19 a fronte dei 24 che erano il 20 agosto (-21%). L’andamento di Bra, in questo senso è ora tra i migliori nelle città della nostra provincia di Cuneo. Infatti Alba ha fatto registrare un ritorno di fiamma (passando da 16 a 22 infetti), così come Fossano (19 da 14) e in misura minore Mondovì (21 da 19). Stabile Savigliano con 25 casi, Saluzzo è calata a 16 a 14. Il risultato migliore è quello del capoluogo dove in 7 giorni i contagi sono crollati da 23 a 13. A Carmagnola, il centro torinese più vicino, risultano 21, uno in meno della precedente rilevazione.
Il sindaco Gianni Fogliato avverte che è stato riscontrato «un lieve aumento dell’età media delle persone positive» e purtroppo un braidese risulta ricoverato per coronavirus.
L’Asl Cn 2 ha comunicato che fino a sabato 4 settembre (compreso), resterà possibile per tutte le età sottoporsi all’iniezione con accesso diretto all’ex ospedale “S. Spirito” e a quello “Ferrero” di Verduno. Non è necessario prenotarsi, basta presentarsi tra le ore 10 e le 12.30. Allo stesso modo, ma dalle 8 alle 16.30, tutti i giorni fino al 17 settembre resterà possibile mettersi in coda a Verduno. La prenotazione non è obbligatoria ma l’Azienda sanitaria avverte che è comunque preferibile registrarsi sul sito www.ilpiemontetivaccina.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button