BRACRONACA

Bra: sfreccia in tangenziale a 163 chilometri orari: la Polizia gli ritira la patente

Nel corso dell’ultimo fine settimana la Sezione Polizia Stradale di Cuneo, anche attraverso i propri Reparti dipendenti di Mondovì, Saluzzo e Bra, ha svolto servizi di controllo della velocità su strade e autostrade di competenza mediante l’utilizzo di tutte le strumentazioni tecnologiche disponibili (autovelox e telelaser).
Grazie all’utilizzo dell’apparecchiatura “telelaser”, che consente la contestazione immediata delle violazioni, sono state ritirate dieci patenti guida in quanto l’eccesso di velocità rilevato era superiore di oltre 40 km/h il limite massimo consentito. In particolare, nel corso di un servizio di controllo della velocità, una pattuglia del Distaccamento Polizia Stradale di Saluzzo ha sanzionato un cittadino italiano del 1997 residente in provincia di Cuneo che a bordo della propria autovettura percorreva la tangenziale di Bra alla velocità di 163 km/h superando di oltre 70 km/h il limite di velocità massima consentita che in quel tratto è di 90 km\h.
Per lui è scattata una multa superiore a 800 euro oltre al ritiro della patente di guida per un periodo che potrà arrivare fino ad un anno e la decurtazione di 10 punti dalla patente di guida in quanto ricadente nella fascia sanzionatoria prevista per chi supera di oltre 60 km/h il limite di velocità. In altri casi le velocità rilevate si sono attestate tra i 140 km/h e i 150 km/h. Inoltre, sono state elevate dodici sanzioni accertate tramite telelaser e ventidue tramite autovelox.
Tale attività, per la Polizia Stradale di Cuneo, si inserisce nell’ambito delle iniziative per la prevenzione dell’incidentalità stradale, le cui cause sono riconducibili spesso alla velocità eccessiva, e che proseguirà con servizi mirati sulle strade della provincia.
Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button