BRAAttualità

Bra: scuola di Riva ricorderà don Greppi. E padre Ettore?

La scuola Primaria della piccola frazione Riva di Bra porterà il nome di don Livio Greppi. Lo ha annunciato ieri sera in Consiglio comunale il sindaco Gianni Fogliato.

Don Greppi, scomparso all’inizio di ottobre all’età di 95 anni, sacerdote salesiano e già prete-operaio a Fossano, per oltre mezzo secolo è stato l’incaricato pastorale di questo borgo rurale. Ne ha difeso strenuamente le radici contadine e la sopravvivenza da quelle che riteneva contaminazioni nefaste della città, opponendosi al trasloco verso quest’ultima anche dei bambini in età scolare. Arrivando a trovare appoggi politici fino in Regione Piemonte, ha ottenuto prima la concessione e poi sempre il mantenimento della deroga grazie alla quale, pur in una situazione di pianura e a distanza di circa due chilometri dall’alternativa urbana più vicina, ha potuto scampare a tutti i “tagli” questo plesso dalla controversa valenza didattica. Si tratta infatti di una pluriclasse dalla prima alla quinta che oggi conta 26 alunni.

Fogliato (Pd) ha dato notizia dell’avvio dell’iter, che investirà presto la commissione competente, per l’intitolazione. Il gesto è stato apprezzato trasversalmente dall’aula, dove don Greppi è stato ricordato con stima e cordoglio tra gli altri anche da Annalisa Genta di FdI e Sergio Panero del Gruppo Civico di centrodestra.

Dimenticanza?

«Sono lieta che si sia deciso d’intitolare una scuola a don Greppi, uomo che ha saputo dare tanto alla nostra cittadina; è una cosa importante ma lo sarebbe allo stesso modo dedicare qualcosa in Bra anche a Ettore Molinaro». Lo ha detto sempre ieri sera in Consiglio Annalisa Genta. La consigliera del gruppo “Coraggio, si cambia! – FdI” aveva già sollecitato in questo senso quasi due anni fa con un’interrogazione. Padre Ettore, classe 1935, cappuccino scomparso nel 2015, è stato il frate-scienziato per decenni custode della chiesa barocca di Santa Chiara e direttore del Museo Craveri.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button