BRAAttualità

Bra: ricordo che resta vivo quello dei caduti a Nassiriya

BRASono passati 19 anni ma anche Bra non dimentica la strage di Nassiriya. Sulla piazza intitolata ai suoi caduti e alle forze di pace impegnate dal nostro Paese all’estero, sabato scorso si è svolta la commemorazione dell’attentato che il 12 novembre del 2003 distrusse la base militare “Maestrale” in Iraq. Un camion bomba fece 28 morti, 19 italiani di cui 12 carabinieri, 5 militari dell’Esercito e gli altri civili. 

Il sindaco Gianni Fogliato ha aperto gli interventi dopo l’esecuzione dell’Inno Nazionale rivolgendosi in particolare ai giovani, agli studenti che nel Movicentro affacciato sulla piazza stavano partecipando alla giornata dell’orientamento scolastico. Alle stesse nuove generazioni, nella necessità di «tenere viva la memoria» si è appellato il luogotenente Franco Cocuzza a nome della Compagnia Carabinieri di Bra. Ad ascoltarlo con le autorità cittadine, rappresentanti delle Associazioni combattentistiche, gli alpini e il comandante della Guardia di Finanza cap. Matteo Tagliabue. Il presidente del Consiglio comunale, Fabio Bailo, ha anche ricordato la figura di Angelo Ballerini, il maresciallo-partigiano della caserma di Bra nel buio periodo dell’occupazione nazi-fascista. 

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button