BRADal Comune

Bra: le multe stradali 2020 dei “civich” per il 75% su violazioni dinamiche

BRACome anticipato dal “Corriere” è nettamente calato a Bra il monte-multe 2020 per violazioni al Codice della strada. In una conferenza patronale di S. Sebastiano particolare causa Covid, svolta in collegamento video con l’Amministrazione del sindaco Gianni Fogliato e del suo vice delegato alla Polizia municipale Biagio Conterno, il comandante Mauro Taba ha rendicontato l’attività di un anno falcidiato dalla pandemia. Un anno difficile «in cui il nostro servizio per la città non è mai venuto meno, nemmeno a ottobre quando causa contagio degli oltre 20 collaboratori eravamo rimasti disponibili soltanto in 6» – ha ricordato Taba. Lo stesso alto ufficiale ha ancora una volta stigmatizzato le «fandonie» circolate come «false notizie» su fantomatiche riunioni conviviali al comando decimato, o su agenti che sarebbero stati sorpresi in giri in bicicletta fuori dai confini cittadini quando questo era vietato dal Dpcm. 

Fogliato, Conterno e la segretaria Monica Basso hanno ringraziato ed elogiato «donne e uomini di questa struttura amministrativa fondamentale per la nostra comunità cittadina» – ha sottolineato il sindaco.

Conterno ha indicato nel 75% dell’intero ammontare degli accertamenti, già riferito in Consiglio in circa 1 milione e 60mila euro, le contravvenzioni inflitte alle cosiddette violazioni dinamiche. Il superamento dei limiti di velocità, la guida in stato di ebbrezza o distratti dal telefonino all’orecchio e altri comportamenti irresponsabili che suscitano la maggiore preoccupazione sociale. Se ce ne fosse bisogno, «un dato che fa giustizia di tanti luoghi comuni» sull’impegno degli agenti per cui i controlli della viabilità rappresentano solo un aspetto del lavoro. Esso si estende anche a competenze di polizia giudiziaria, ambiente, urbanistica, sicurezza dei minori, prevenzione della violenza di genere. 

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button