BRAAttualità

Bra: l’Ato invita a ordinanza contro sprechi idrici

Come anticipato dal “Corriere”, ieri in Consiglio comunale il sindaco Gianni Fogliato ha escluso per Bra un imminente esplicito divieto per gli usi considerati spreco dell’acquedotto (irrigare orti e giardini, lavare le auto e i marciapiedi, riempire le piscine eccetera). Il primo cittadino ha aggiunto: «Siamo in stretto contatto con Comuni di dimensioni simili alla nostra e con i limitrofi, in particolare del Roero, per coordinare eventuali iniziative o ordinanze». Questa, già assunta anche nei dintorni della città della Zizzola, torna d’attualità siccome l’Ato 4, l’Autorità d’ambito cuneese, ha appena pubblicato una nota in cui ribadisce che la situazione della siccità è «preoccupante». E conclude: «In provincia i Comuni i cui sindaci hanno emesso ordinanza sono 73, di cui 59 in area montana. L’invito è per i primi cittadini che non hanno ancora emanato i divieti di attivarsi al più presto».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com