dal PiemonteAttualità

Bra: l’arcivescovo raccomanda digiuno e preghiera per la pace

«Insieme ai credenti di ogni religione e ad ogni uomo e donna di buona volontà, raccogliamo l’invito di papa Francesco a dedicare, il prossimo mercoledм 2 marzo, una giornata speciale di digiuno e preghiera per la pace in Ucraina». Lo ha scritto ai fedeli di tutta la Diocesi di Torino, di cui fa parte Bra, l’arcivescovo Cesare Nosiglia.

Prosegue l’alto prelato: «Al digiuno, inteso come pratica di solidarietà che può essere vissuta da tutti, credenti e non credenti, corrisponde l’invito speciale rivolto ai credenti, perché nel giorno in cui la Chiesa di rito latino inizia l’itinerario della Quaresima, si dedichino più intensamente alla preghiera per la pace. In modo particolare, il papa invoca la Regina della Pace perché preservi il mondo dalla follia della guerra. Per questo motivo, siamo invitati a pregare per la pace nel corso della celebrazione del rito delle Ceneri, facendo nostra, nella preghiera universale, una preghiera composta da papa Francesco per invocare il dono della pace». 

Aggiunge mons. Nosiglia: «Invito inoltre tutti i santuari mariani della Diocesi, insieme alle comunità che lo desiderano, a dedicare uno speciale momento di preghiera alla Vergine Maria, Regina della Pace, alle ore 16 di mercoledì 2 marzo, nella speranza che la preghiera incessante della Chiesa, unita agli sforzi di coloro che hanno responsabilità politiche, possano portare a quella conversione dei cuori che è più che mai necessaria perché si ristabilisca la pace tra le nazioni».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com