BRACRONACA

Bra: la Municipale raddoppierà le foto-trappole contro gli abbandoni di rifiuti

Dopo essere stato tra i primi Comuni del nostro areale a dotarsi di foto-trappole, Bra vuole incrementare l’uso di questi strumenti e specializzarsi nella “caccia” a chi abbandona i rifiuti in giro. Lo ha annunciato ieri in Consiglio comunale l’assessore all’Ambiente, Daniele Demaria, rispondendo a un’interrogazione su questo tema “sempreverde” presentata da Lega e liste civiche alleate di centrodestra. 

Demaria ha detto che la Polizia municipale ha un’ausiliaria interamente applicata 5 giorni a settimana. L’attività è complessa. Le foto-trappole (che presto dovrebbero raddoppiare dalle 7 già disponibili) vanno nascoste di notte, quindi con analoga discrezione recuperate e scaricate. Ogni appostamento dei 140 svolti da inizio 2022 ha prodotto circa 6mila scatti. Il personale li visiona tutti e approfondisce se nota inquinatori. «Un agente sta seguendo un cor­so formativo mirato» – ha aggiunto l’assessore.  

Le indagini sono lunghe e difficili, gravosa anche la loro gestione burocratica fatta di redazione di atti e notifiche che in un caso quest’anno stavano per portare al processo penale (ma la ditta accusata per evitarlo ha ripulito la discarica abusiva e pagato un’ammenda di 6.500 euro). Da gennaio le sanzioni per abbandono (600 euro l’importo) sono state 17 più altre 9 seguite all’analisi di cumuli di scarti gettati nel rio Laggera a Pollenzo. Trentadue quelle per mancato rispetto del regolamento civico sulla raccolta differenziata. Demaria ha ancora informato che nel 75% dei casi si tratta di braidesi, per il resto di maleducati in trasferta da altre città e paesi. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com