BRADal Comune

Bra: La Giunta Fogliato “promette” per il 2022 quasi 9 milioni di nuove opere e manutenzioni

La Giunta comunale di Bra ha approvato il programma triennale delle opere pubbliche 2022-24. Di seguito ne citiamo alcune delle principali calendarizzate nel 2022, diverse ereditate da precedenti piani. Per la riqualificazione energetica della scuola d’Infanzia “Collodi” vengono stanziati 300mila euro. Per rifare l’area cani di Madonna Fiori, 35mila euro. Per una risistemazione dei selciati in porfido e pietra nel centro, 32mila euro. Per manutenzioni strade (marciapiedi, asfaltature, copertura e spurgo fossi, abbattimento barriere) 380mila euro. Per ampliamento e cura dell’illuminazione pubblica, 30mila euro; per la videosorveglianza 30mila euro. Per realizzare aree giochi all’aperto in viale Industria e piazza Fenoglio, 42mila euro. Per la riqualificazione di viale Industria, 250mila euro. Per un’area giochi al posto del vecchio campo da bocce in via Piumati, 50mila euro.

Per un collegamento ciclabile tra Bandito, il centro storico e Pollenzo, 300mila euro. Stessa cifra per un “percorso salute” tra S. Matteo e S. Michele. Per un’area camper, 80mila. Per adibire a social housing la parte dell’ex caserma Trevisan ancora di proprietà del Municipio, 2 milioni di euro. Per la chiesa della Madonnina a Pollenzo, 1 milione.

Per “rifunzionalizzare” il Movicentro, 625,672 euro. Per riqualificare il malconcio edificio al civico 200 di via Vittorio Emanuele II, ampliando l’attigua sede didattica con un complessivo adeguamento anti-sismico, 2 milioni 470mila euro. Per rifare il fondo sintetico del campo da calcio di Bescurone 300mila euro, e per ripassare la copertura della sede dello stesso quartiere 60mila euro. Si ripresentano il già non finaziato, a un bando statale, progetto per un centro di aggregazione polivalente all’ex Mattatoio: stanziati 2.949,506 euro; e quello per ammodernare il campo sportivo di Bandito, 770mila euro.

Per gli adeguamenti anti-sismici delle sedi delle scuole Primarie “Mosca” e “Don Milani”, si stimano fabbisogni economici rispettivamente di 2 milioni 359 e 850mila euro. Per l’adeguamento normativo del Museo Craveri, 1 milione 225mila euro. In totale, l’anno prossimo in lavori l’Amministrazione del sindaco Fogliato indica di voler spendere 8.916,672 euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button