BRAAttualità

Bra: inaugurata la piazzetta dedicata all’Aido

BRA – Gli «angeli donatori», come li ha chiamati Gianfranco Vergnano, hanno fermato le nuvole che già avevano cominciato a piovere goccioloni, e così ha potuto svolgersi all’asciutto, ieri sera a Bra, la cerimonia d’inaugurazione della piazzetta Aido. Il presidente provinciale dell’Associazione italiana donazione organi, tessuti e cellule, che nella Granda conta circa 17mila iscritti, ha accolto una parata di autorità nel verde di viale Madonna dei Fiori. Qui, in una sorta di “rotonda” vicina ai servizi igienici anche loro decorati a tema, è stata allestita un’area relax con 5 panchine dipinte dagli artisti Francesca Semeraro e Giovanni Botta. Il motto che riportano è “Non so per chi, ma so perché” richiamando il gesto di quanti hanno deciso di lasciare una parte di sé al prossimo. Una generosità che salva o rilancia la vita e della quale solo in Italia sono in attesa circa 8.200 malati, 220 in età pediatrica.
Per la rituale scopertura delle opere, andata in scena tra musica e toccanti testimonianze, c’erano anche Giovanni Quaglia, presidente della Fondazione Crt che con il Comune del sindaco Gianni Fogliato ha contribuito a questa piccola opera; l’assessore regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi, il consigliere provinciale Bruna Sibille e rappresentanti di tutti i 10 gruppi comunali componenti l’Aido cuneese. L’intitolazione a Bra, infatti, oltre a ricordare chi non c’è più e promuovere il suo esempio alle nuove generazioni, celebra 45 anni di impegno di questo sodalizio su tutto il nostro territorio.
Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com