BRAScuola

Bra: il Liceo celebra a distanza la Giornata della Memoria

Non mancano neppure in quest’anno tanto particolare per la pandemia, le iniziative del “Giolitti-Gandino” per non dimenticare l’abominio dei campi di sterminio

BRA – In occasione della Giornata della Memoria i ragazzi del Liceo “Giolitti – Gandino” di Bra ascolteranno attraverso un breve video la lettura del “Canto di Ulisse” tratto dal capitolo di “Se questo è un uomo”, recitato da alcuni studenti del Laboratorio Teatrale dell’Istituto. Nonostante l’impossibilità di incontrarsi in presenza, il Laboratorio sta mantenendo viva la sua attività attraverso le letture, in questo caso “entrando” nelle classi del Liceo durante la prima ora di una giornata così importante.

Nel “Canto di Ulisse” emerge la consapevolezza di Primo Levi della consolazione che suscita la letteratura in un momento di abbruttimento totale, come quello del lager. In particolare questi versi, interpretati magistralmente da alcuni ragazzi del Laboratorio Teatrale, sono per Levi un vero e proprio cibo per l’anima nel terribile luogo che sta vivendo. L’Ulisse che racconta lo scrittore torinese è una pagina intensa e pregnante, perché ne sono autori due giganti della letteratura e perché in essa è racchiuso un passato lontano e uno più recente, sempre reso attuale dalle intolleranze della contemporaneità.

I docenti del biennio seguiranno inoltre la videoconferenza a cura di Matteo Corradini “Luci nella Shoah” mentre le classi terze e quarte a lezioni in presenza parteciperanno alla videoconferenza con la dirigente dell’Ufficio Scolastico regionale dott.ssa Maria Teresa Furci e lo scrittore Simone Ghelli, che faranno un intervento sull’Olocausto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button