BRADal Comune

Bra: dopo la protesta di un lettore, cambia (poco) l’accesso in Comune

Per gli altri giorni e gli altri uffici comunali rimane sempre necessaria la prenotazione

A partire dal prossimo mese di maggio cambiano in parte le regole che disciplinano l’accesso agli uffici pubblici del Comune di Bra. Lo ha comunicato poco fa lo stesso Comune, dopo che sul “Corriere” in edicola era comparsa la protesta di un cittadino.

La nota spiega che «fermo restando la procedura generale di ingresso agli uffici su appuntamento, d’ora in avanti nella giornata del giovedì gli utenti potranno accedere in orario continuato dalle 8.45 alle 16 anche senza prenotazione, in modo contingentato, ai servizi Anagrafe/Stato civile di via Barbacana n. 6 (con l’esclusione dello sportello per il rilascio delle carte di identità) e al Servizio Tributi di piazza Caduti per la libertà n. 18».

Secondo il Municipio «la nuova modalità punta a coniugare gli aspetti positivi generati dal meccanismo di accesso su appuntamento, che consente agli utenti di non perdere tempo in code agli sportelli e ha ottenuto il plauso di molteplici categorie, con l’eventuale esigenza del cittadino di potersi recare in comune anche senza preavviso per il disbrigo di pratiche urgenti, almeno per un giorno la settimana». 

Conclude la nota: «La normativa nazionale raccomanda poi (ma senza imporre un obbligo) di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie in tutti i luoghi al chiuso pubblici o aperti al pubblico. Permane invece l’obbligo della mascherina ffp2 sui mezzi del trasporto pubblico locale e per gli spettacoli e le competizioni sportive che si svolgono al chiuso. Per assistere agli appuntamenti presso il teatro Politeama Boglione o l’auditorium “Giovanni Arpino” non sarà più necessario il green pass rafforzato».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button