BRAAttualità

Bra ha commemorato il “Giorno del ricordo”

Una cerimonia in memoria delle vittime delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata

Il 10 febbraio di ogni anno ricorre il “Giorno del ricordo”, solennità istituita nel 2004 per conservare la memoria delle vittime delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata. Anche in questo 2022 la città di Bra ha voluto commemorare questo tragico momento della storia italiana con una Messa celebrata al Santuario della Madonna dei Fiori seguita da una cerimonia svoltasi nella piazza intitolata ai Martiri delle Foibe, nel corso della quale il sindaco Gianni Fogliato ha deposto una corona d’alloro presso la lapide che rievoca questa immane tragedia.

Oltre al primo cittadino e al vicesindaco Biagio Conterno, durante la cerimonia è intervenuta anche Luciana Rizzotti, braidese di adozione che dell’esodo forzato di migliaia di italiani dalla Venezia Giulia, dall’Istria e dalla Dalmazia è stata giovane testimone diretta. Episodi che lei stessa ha raccontato nel suo libro “Istria 1945 – 1956. Il grande esodo”, ristampato nei mesi scorsi, oltre che in un video visibile sul canale You Tube del Comune di Bra.

Il Giorno del Ricordo a Bra è stato organizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con il Comitato cittadino per l’affermazione dei valori del 27 gennaio, del 10 febbraio e del 25 aprile e l’Istituto Storico della Resistenza di Cuneo. (rb)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button