CORONAVIRUSBRASanità

Bra: contagi ancora -28% ma ora c’è altra emergenza

E’ proseguito con una marcia ancora sostenuta e incoraggiante, -28%, il calo dei contagi Covid questa settimana a Bra. Attualmente l’Unità di crisi della Regione ne segnala tra i residenti sotto la Zizzola 132, sette giorni fa erano 183. Simile l’andamento nei principali centri dei dintorni: Cherasco è diminuito da 78 a 58, Sommariva del Bosco a 63 da 74. Non diversamente è andata nel resto della Granda: Alba passa da 315 a 259, Savigliano da 117 a 79, Fossano a 119 da 161, Saluzzo a 86 da 107, Mondovì a 279 da 318, Cuneo a 424 da 507.

I dati dell’ospedale unico della nostra Asl, il “Ferrero” di Verduno, sempre questa mattina evidenziano 48 ricoveri ordinari di pazienti alle prese con le conseguenze più gravi dell’aver contratto il coronavirus, e 1 in terapia intensiva; il 17 febbraio gli stessi erano rispettivamente 51 e 2.

Si conferma dunque alla portata, a meno d’imprevedibili nuove fiammate e mantenendo questo ritmo grazie anche alla responsabilità di comportamenti a cui tutti restiamo chiamati, la possibilità che il nostro territorio se non altro avvicini la quota infetti zero per fine marzo. Per quella data il Governo italiano dovrebbe dichiarare ufficialmente terminato lo stato d’emergenza in vigore, ormai, da quasi due anni. Sarebbe una notizia da salutare con sollievo, non fosse che siamo appena entrati in un’altra e ancor più drammatica emergenza collegata alla guerra scatenata da Putin in Europa. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com