BRAAttualità

Bra, cittadini chiedono: basta illuminazioni sprecone

Evitare costi improduttivi e diseducativi non solo semel in anno, nella serata “‘M’illumino di meno”. E’ l’istanza di cui un piccolo gruppo di cittadini ha chiesto al “Corriere” di farsi latore al Comune di Bra, frequentemente impegnato in illuminazioni “di sensibilizzazione”. L’ultima la settimana scorsa contro la guerra, l’azzurro e giallo della bandiera ucraina sui portici accanto a S. Andrea e a Palazzo Garrone che domani dovrebbe tingersi di lilla per la lotta ai disturbi alimentari.«La partecipazione a queste campagne è giusta ma va fatta evitando segnali contrari a quanto servirebbe sempre, tanto più oggi» – osservano i critici.Che citano ad esempio la Zizzola, accesa di bianco, rosso e verde ormai da due anni per celebrare “l’orgoglio di esser parte di un Paese con straordinaria capacità di resistere e reagire”: così scrissero da Palazzo Civico, era la prima ondata Covid. 

Il sindaco Gianni Fogliato: «Rispetto il punto di vista contrario ma ritengo che l’importanza dei temi evidenziati da queste colorazioni su palazzi “‘cuore” della nostra città, e la riflessione che viene indotta in chi le osserva, generino un beneficio maggiore del costo».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button