dal PiemonteEconomia & Lavoro

Bonus fiere 2022, domande al via dal 9 settembre: come richiederlo

Dalle ore 10:00 di oggi, 9 settembre 2022, i legali rappresentanti di impresa possono presentare le domande per ottenere il bonus fiere.

Si tratta di un buono del valore di 10.000 euro, da rilasciare alle imprese, che, dal 16 luglio 2022 e fino al 31 dicembre 2022, partecipano alle manifestazioni fieristiche internazionali di settore organizzate in Italia, di cui al calendario fieristico approvato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome (sono altresì ammissibili le spese sostenute prima del 16 luglio 2022 se si riferiscono a fiere internazionali che si tengono nel predetto periodo). Possono fare domanda per il buono fiere le imprese già autorizzate a partecipare ad una delle fiere internazionali previste dal bando.

In occasione dell’apertura del termine per la presentazione delle domande, il MISE ha messo a disposizione una guida, recante gli aspetti operativi di accesso all’agevolazione mediante l’apposita piattaforma telematica (https://misedgiaibuonofiere.invitalia.it/).

L’ingresso al portale per la creazione e la compilazione dell’istanza deve essere effettuato esclusivamente da parte dal legale rappresentante dell’impresa proponente, mediante Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Al fine di procedere alla compilazione e all’invio della domanda, occorre cliccare su “Richiedi” e verificare i dati del soggetto dichiarante, come precompilati dalla procedura, nonché effettuare, nella sezione “Dichiarazioni”, le autodichiarazioni necessarie alla corretta presentazione della domanda, nonché l’inserimento dell’importo in euro del buono richiesto, dal valore compreso tra 1 euro e 10.000 euro. Si ricorda che il buono è pari al 50% delle spese e degli investimenti effettivamente sostenuti dai soggetti beneficiari, per un massimo di 10.000 euro per singolo richiedente.

Risulta altresì necessario verificare ed eventualmente modificare l’indirizzo PEC al quale verrà inviato il buono, ove assegnato, nonché indicare e confermare il codice IBAN dell’impresa proponente.
Occorre quindi procedere all’invio; al riguardo, si segnala che può essere inviata una sola istanza per il soggetto richiedente beneficiario, mentre l’invio di ulteriori istanze annulla la domanda presentata in precedenza durante il periodo di validità del bando.

A seguito dell’invio, la procedura genererà l’attestazione di avvenuta trasmissione che è resa disponibile, per le istanze correttamente trasmesse, nella sezione “Lista domande” nella colonna “Azioni”. Solo in tal caso, la domanda si intende correttamente trasmessa.

In caso di modifica dell’istanza, sarà necessario generare e inviare nuovamente la domanda.
Il contributo è concesso, nel limite dello stanziamento di 34 milioni di euro per l’anno 2022, sulla base dell’ordine temporale di ricezione delle domande.

La piattaforma è disponibile per l’invio dalle ore 10:00 alle ore 17:00, di tutti i giorni lavorativi, dal lunedì al venerdì, a decorrere da oggi, 9 settembre 2022 e fino a chiusura dello sportello.

Per informazioni: referentitributarioprovinciale@confartcn.com

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button