ALBABRAdal PiemonteSanità

Marello in merito alla decisione di non vendere più i due ex Ospedali di Alba e Bra

Il consigliere regionale Maurizio Marello prende la parola in merito alla decisione di non vendere più i due ex Ospedali di Alba e Bra:

«La decisione emersa dal Consiglio regionale di ieri di sospendere la vendita dei due ospedali di Alba e Bra consente il prosieguo di un percorso iniziato nel 2015 con l’allora giunta regionale Chiamparino che aveva anticipato i 25 milioni di euro che poi si sarebbero dovuti ricavare dalla vendita dei nosocomi. Con la norma approvata l’anticipo finisce per essere sostanzialmente un finanziamento a fondo perduto», ha dichiarato in seguito il consigliere Marello.

«La misura che prevede l’apertura di due Case della Salute all’interno dei due ex nosocomi, idea avanzata e sostenuta dal Pd di Alba e Bra già in passato, è condivisibile e figlia di questo tempo: la pandemia da Covid-19 ha infatti sottolineato l’esigenza di ambulatori e servizi sanitari vicini alle esigenze del territorio. Si tratta però di procedere ora, il più velocemente possibile, con la realizzazione delle due Case della Salute», ha aggiunto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button