Dal CuneeseAttualità

Conferita la cittadinanza onoraria alla Croce Verde di Saluzzo

La Città di Saluzzo ha deciso di conferire la cittadinanza onoraria alla Pubblica Assistenza Anpas Croce Verde Saluzzo «per lo spirito di abnegazione, il generoso e disinteressato servizio profuso per la cittadinanza, in particolar modo nel difficile e imprevedibile contesto dell’emergenza sanitaria causata dalla pandemia da Covid-19».

La cerimonia ufficiale è in programma domenica 26 settembre alle 10 nella sede del sodalizio in via Volontari del Soccorso 2 a Saluzzo, in occasione dell’annuale festa della Croce Verde Saluzzo. Durante la giornata si terrà inoltre la premiazione dei volontari con maggiori anni di servizio in associazione.

Il presidente della Croce Verde Saluzzo, Michele Isoardi: «Siamo orgogliosi che la Città di Saluzzo ci abbia insignito di una così grande onorificenza. Un riconoscimento per i 42 anni di storia della Croce Verde al servizio dei cittadini e per l’impegno di tutti i volontari e dipendenti che negli anni si sono succeduti. Dedichiamo la cittadinanza onoraria ai nostri soci fondatori, se la Croce Verde oggi è un’importante realtà del soccorso lo dobbiamo a loro. Ringrazio a nome di tutti i dipendenti e volontari per l’attestato di stima da parte del Comune, in particolare nella persona del sindaco Mauro Calderoni e di tutto il Consiglio comunale. La Croce Verde è a fianco dei saluzzesi e lo sarà sempre».

La Croce Verde Saluzzo è stata fondata nel 1979. Oggi conta su oltre 300 volontari e ha 10 dipendenti. Le squadre di volontari soccorritori, in media, effettuano 14mila servizi all’anno, percorrendo 500mila chilometri sul territorio del saluzzese e verso gli ospedali principali del Piemonte, grazie a 10 ambulanze, di cui cinque attrezzate per il soccorso avanzato, oltre a quattro auto per il trasporto di pazienti in grado di camminare e quattro per il trasporto per le persone con disabilità.

«Questo riconoscimento – dice il sindaco di Saluzzo Mauro Calderoniè il modo ufficiale che abbiamo scelto per ringraziare tutti i volontari della Croce verde, e in modo allargato anche quelli di altre associazioni di soccorso nei paesi vicini, che da decenni ci aiutano e supportano tutti i saluzzesi nei momenti in cui ci sentiamo più deboli e indifesi, cioè quando abbiamo bisogno di cure ospedaliere e di assistenza sanitaria. La Croce verde non manca mai ed è una di quelle certezze che hanno tutti i concittadini: in caso di bisogno basta una telefonata e arrivano i volti amici dei volontari, con la loro tuta arancione e l’ambulanza».

 

L’Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze) Comitato Regionale Piemonte rappresenta oggi 82 associazioni di volontariato con 9 sezioni distaccate, 10mila volontari (di cui 3.829 donne), 5.904 soci, 492 dipendenti, di cui 62 amministrativi che, con 430 autoambulanze, 211 automezzi per il trasporto disabili, 237 automezzi per il trasporto persone e di protezione civile e 5 imbarcazioni, svolgono annualmente 520.967 servizi con una percorrenza complessiva di oltre 17 milioni di chilometri.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button