ALBAAttualità

I lavori in piazza Michele Ferrero avranno inizio martedì sei aprile

ALBA – Finalmente ci siamo! I lavori in piazza Michele Ferrero inizieranno martedì 6 aprile. Lo ha reso noto l’assessore ai Lavori pubblici Massimo Reggio nel corso del Consiglio comunale di mercoledì 31 marzo in risposta ad una interrogazione presentata dal consigliere Daniele Sobrero.

“Proprio oggi – ha risposto l’assessore – gli addetti stanno lavorando per l’allestimento preliminare del cantiere. Dopo l’espletamento delle operazioni necessarie per la delimitazione e la messa in sicurezza dell’area interessata dai lavori, il 6 aprile prenderanno il via i lavori di sostituzione della pavimentazione. I lavori saranno eseguiti per zone in modo da non mettere in difficoltà tutte le attività commerciali nello stesso tempo. Per tutta la durata dei lavori – che saranno completati entro tre mesi – la superficie  non sarà mai impegnata in modo totale. Inizieremo dall’esterno nella porzione di piazza dove si trova il monumento al generale Govone. Successivamente il cantiere si sposterà sul lato opposto della piazza e successivamente sarà avviato il lavoro nella parte centrale del cantiere che chiuderà le attività”.

L’esecuzione dei lavori, pur accompagnata da polemiche legate ai costi e all’opportunità di sostituire una pavimentazione dopo solo una decina d’anni di carriera, era prevista per l’estate del 2020.

“Ma – ha spiegato ancora l’assessore – l’Amministrazione ha deciso di posporre l’intervento per non interferire, bloccando la piazza, in un momento di ripresa dopo un inverno e parte della primavera passati in confinamento pressoché totale. Tre mesi fa è ripreso il confronto con gli esercenti attivi sulla piazza ed è stato condiviso questo programma e organizzazione del cantiere”.

In un primo momento il costo stimato dell’opera era nell’ordine dei 300mila euro. In un secondo tempo la cifra venne sensibilmente aumentata in seguito alla necessità di rivedere gran parte del sottofondo su cui posare la nuova pavimentazione. Quanto ai materiali è previsto l’utilizzo dei cubetti di porfido nelle zone delimitate da lastre di Luserna. A mettere in crisi la pavimentazione attuale, realizzata in gres porcellanato e colorato, è stato il peso degli automezzi ammessi sulla piazza in occasione di eventi e manifestazioni. Ad eseguire i lavori sarà la ditta “Oliva” di S. Stefano Belbo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button