CORONAVIRUSALBAEconomia & Lavoro

Emergenza Coronavirus, da lunedi ad Alba, in ferie il 50% dei lavoratori Ferrero

ALBA – Dopo aver messo in atto tutte le misure straordinarie per garantire a tutti condizioni di lavoro più adatte alla situazione, senza perdere di vista la continuità aziendale e agevolato lo smart work, saranno circa 4000 i lavoratori della Ferrero che da lunedì saranno messi in ferie dal colosso dolciario albese.

Lo  stabilimento di Alba ridurrà del 50% la sua forza lavoro e del 25% quello di Pozzuolo Martesana (Milano).

Nei giorni scorsi l’azienda aveva introdotto alcune novità al fine di contrastare al meglio l’emergenza Coronavirus come il raddoppio delle linee dei bus al fine di garantire le adeguate distanze di sicurezza, il raddoppio delle portinerie, una modifica agli orari di ingresso e uscita e una riorganizzazione degli spazi interni dalle aree di sosta alla mensa e gli spogliatoi dei vari reparti.

Sono numerose le novità introdotte dall’azienda per contrastare il diffondersi del Coronavirus, a partire da oggi e comunicate ai lavoratori. Le più importanti sono il raddoppio delle linee dei bus per garantire le distanze di sicurezza, il raddoppio delle portinerie con la riorganizzazione degli orari di ingresso e uscita per evitare di congestionare le portinerie e creare aree con molti dipendenti in  sosta.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button