BRAAttualità

Bra: 9 minuti per fare 100 metri impensabile una scuola in una strada con questo traffico

BRA – Oltre 9 minuti sono serviti a un veicolo in coda per percorrere appena 100 metri: li ha cronometrati il comitato per il no alla nuova scuola in via Trento e Trieste a Bra in un filmato rilanciato on line da Adriana My, presidente piemontese di Italia Nostra. L’associazione di tutela ha spiegato la settimana scorsa in un incontro pubblico perché la sua sezione locale ha deciso di appoggiare la raccolta firme di questo comitato già sostenuto dalle opposizioni di centrodestra. Obiettivo, indurre un ripensamento nella maggioranza del Comune che ha scelto l’ex scalo merci Fs in via Trento per costruire una Media destinata a sostituire l’attuale “Piumati”. Non c’è solo il traffico che aumenterebbe con lo smog su una strada già spesso intasata, tra le perplessità condivise da Italia Nostra. L’associazione evidenzia la necessità di evitare altro consumo di suolo preservando l’unica area rimasta libera in città.

Nel mirino mediatico il piano del Comune su via Trento e Trieste Gli ambientalisti: qui meglio un parco

L’ex proprietà delle Ferrovie potrebbe diventare un parco, “polmone verde” dell’elogiato piano di piantumazioni annunciato dal­lo stesso Comune. Mentre la “Piumati” andrebbe ristrutturata per mantenere pubblico un altro sito strategico, l’adiacente giardino dell’antico convento. Farlo, secondo il comitato che propone anche di valutare un’ampliamento dell’altra Media “Dalla Chiesa” o il riutilizzo del palazzo ex Itis lasciato vuoto dal­la Provincia in via Mendicità, costerebbe assai meno dei 7,5 milioni stimati per il nuovo plesso. Si attende la risposta dell’Amministrazione che ha annunciato la presentazione di un “progetto globale” per il futuro di tutte le scuole braidesi. Il sindaco Pd Gianni Fogliato ha scritto su Facebook: «I dati anagrafici dicono che a Bra gli under 18 sono in aumento, è fondamentale perciò per noi essere particolarmente a fianco della scuola in tutti i suoi aspetti e necessità».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button