ALBACultura e Spettacoli

Un’originale Novena natalizia con il Coro gregoriano Haec dies in S. Giuseppe ad Alba

ALBA – Il Coro gregoriano Haec dies, diretto dal prof. Ezio Aimasso eseguirà sabato 21 dicembre a partire dalle ore 17, per tutti gli ospiti della chiesa di San Giuseppe, un’originale Novena del Santo Natale.

La “Novena di Natale” è una tradizione popolare con inizio al 16 dicembre e si conclude il giorno della Vigilia. Durante questa Novena, che richiama i nove mesi di Gesù nel grembo di Maria, ci si rivolge in preghiera per invocare la venuta di Gesù, così com’era stato profetizzato nell’Antico Testamento. La novena è a volte accompagnata da altre attività tradizionali che comprendono l’esecuzione di brani musicali eseguiti tradizionalmente dagli zampognari di fronte a presepi pubblici.

In questi giorni infatti la chiesa di San Giuseppe ospita la XX Edizione della Mostra dei Presepi che vede scene di natività realizzate da istituti scolastici, borghi, associazioni e privati cittadini del territorio, in esposizione fino al 6 gennaio 2020.

Coro Gregoriano Haec Dies

Nominativi dei coristi: Bonardi Emanuele; Buccolo Marco; Costamagna Roberto; Eandi Andrea; Giachetto Pier Luigi; Morra Mario; Porta Marco; Ricci Giordano; Sibona Marco; Urgo Fabrizio; Sibona Marco.

Curriculum coro: L’insieme vocale Haec Dies è nato nel 2008 da un gruppo di persone con esperienze musicali differenti, unite dalla comune passione per il canto gregoriano. Nel corso degli anni lo studio del repertorio è stato indirizzato sia alla liturgia che al supporto di conferenze e programmi a tema. Pur privilegiando le celebrazioni in un’ottica di divulgazione, Haec Dies ha collaborato come schola con cori polifonici ed insiemi strumentali. Con il Museo Diocesano di Alba ha curato l’esecuzione dei brani contenuti nel Rotulo di San Teobaldo, autorevole ed originale testimonianza di canto monodico del XIII secolo nel territorio in cui Haec dies vive ed opera.

Curriculum Ezio Aimasso:

Ezio Aimasso. Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia e la specializzazione in Pediatria presso l’Università degli Studi di Torino, nel 1998 si è diplomato in Musica corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio “G.F. Ghedini” di Cuneo. Successivamente ha intrapreso lo studio del Canto Gregoriano, ottenendo il diploma e la laurea presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino nella classe del prof. Fulvio Rampi. Sotto la guida dei proff. Daniel Saulnier e Giacomo Baroffio, nel 2012 ha conseguito il dottorato di ricerca in Canto Gregoriano presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma (Summa cum Laude). Ha pubblicato due libri, L’Antifonale iemale della Chiesa vercellese (Vercelli, Biblioteca Capitolare LXX), casa editrice Antares di Alba, e Il gregoriano, una scala verso il Paradiso, edito da Sillabe di Livorno. Ha tenuto lezioni presso una delle cattedre di storia medioevale alla facoltà di scienze della formazione dell’Università di Torino quale esperto della musica dell’epoca.

È stato insegnante di canto gregoriano presso il civico istituto Adolfo Gandino di Bra dal 2007 al 2010, e presso l’istituto di Musica Sacra di Asti dal 2015 al 2017. Collabora continuativamente con una delle cattedre di composizione del Conservatorio G. Verdi di Milano, dove tiene annualmente seminari sul canto gregoriano. È autore di articoli per importanti riviste culturali (Alba Pompeia) e di musica sacra a diffusione nazionale (il Bollettino Ceciliano), ed Internazionale (Rivista Internazionale di Musica Sacra). Ha scritto, su esplicita richiesta dei monaci di Solesmes, la prefazione alla riedizione italiana del 2015 de “Il mio primo anno di Canto Gregoriano” di don Eugene Cardine. Ultimamente ha portato a termine uno studio paleografico sul Rotulo di san Teobaldo, custodito presso l’archivio storico della diocesi di Alba, che è stato pubblicato sulla rivista Etudes Grégoriennes, edita dai monaci di Solesmes.

Dal 2006 al 2016 è stato direttore dell’Istituto Diocesano di Musica Sacra di Alba.

Nel 2009 ha fondato il coro gregoriano Haec dies di Alba, attualmente formato da otto elementi, che dirige tuttora.

Sito internet: www.ezioaimasso.com

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button