ALBAAttualità

Domenica 10 novembre al castello di Cavour torna l’Asta del tartufo

ALBA – Vent’anni per l’Asta Mondiale del Tartufo, il principale evento benefico legato al pregiato fungo ipogeo, una manifestazione che nel tempo ha saputo conciliare la promozione delle eccellenze del territorio con la destinazione internazionale di ingenti fondi a cause solidali, arrivando a raccogliere la ragguardevole cifra di oltre 4,4 milioni di euro.
Domenica 10 novembre l’Asta si svolgerà come da tradizione presso il Castello di Grinzane Cavour e sarà presentata da Caterina Balivo ed Enzo Iacchetti.

Al loro fianco ci sarà anche il giornalista gastronomo Paolo Vizzari. Dalla sala conferenze, in diretta a partire dalle 13, si aprirà il collegamento con Hong Kong, dove l’appuntamento può contare sul consolidato sostegno dello chef tre stelle Michelin Umberto Bombana. È infatti all’interno del suo ristorante “Otto e Mezzo Bombana” che la metropoli orientale esprimerà il proprio apprezzamento per i lotti battuti, con l’obiettivo di portare sostegno attraverso i fondi raccolti all’Istituto Mother’s Choice, associazione benefica che aiuta molti bambini senza famiglia, con lo scopo di dare speranza e cambiare le loro prospettive di vita.

Ma l’edizione numero venti non poteva che essere speciale: per la prima volta, infatti, parteciperà all’evento la città-stato di Singapore, che insieme alla capitale russa Mosca contenderà alle altre due sedi, Grinzane Cavour e Hong Kong, il magnifico lotto finale costituito dal Tartufo Bianco d’Alba più bello e dai formati più importanti di Barolo e Barbaresco. A Mosca, direttamente sulla Piazza Rossa, un pranzo d’eccellenza preparato dallo chef Davide Corso del Bosco Cafe presso i Magazzini Gum sarà dedicato a Sua Maestà il Tartufo Bianco d’Alba. A Singapore, l’entusiasmo per il territorio delle Langhe dello Chef Italiano stellato Beppe De Vito, proprietario di 5 ristoranti in Città, sarà catalizzatore presso l’iconica National Gallery del primo e storico appuntamento dedicato al Tartufo Bianco d’Alba nella capitale asiatica. Negli ultimi due lotti ci sarà anche una curiosità: due panettoni giganti al Moscato, di 10 kg e 20 kg, firmati da Albertengo, storica azienda di Torre San Giorgio.

Chiudiamo la presentazione anticipandovi i nomi degli chef nominati “Ambasciatore del Tartufo Bianco d’Alba nel Mondo”. Il titolo sarà attribuito a Massimiliano Alajmo del ristorante Le Calandre a Sarmeola di Rubano e a Yong Zhang, nato nella cittadina cinese di Linhai, fondatore e lo chef esecutivo del gruppo Xinrongji.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button