ROERO OVESTSommariva del BoscoROEROAttualità

IL CASO – Groppo e le accuse di fare scandalo: da che pulpito viene la predica

Ritratta o no? Giorgio Groppo non lo dice ma la settimana scorsa ha scritto di non voler più rispondere su Facebook «per non dare la possibilità ad un giornale – a mio giudizio scandalistico – di vendere più copie sulla pelle della gente». Prosegue: «Ognuno si è fatto un’opinione sui fatti» che sarebbero le accuse da lui rivolte al Comune di Sommariva del Bosco, accuse per cui il gior­nale «scandalistico» che state leggendo aveva chiesto e riportato la risposta del sindaco Matteo Pessione. La stessa Amministrazione civica in un successivo intervento su queste pagine s’era rivolta direttamente a Groppo invitandolo a scusarsi e avvisando che, altrimenti, sarebbe passata alle vie legali.

Riguardo al “Corriere”, giudichino i lettori se non era doveroso dare cronaca di un personaggio con incarichi anche nazionali che taccia pubblicamente il suo Comune di «alimentare l’illegalità», fare «porcheria» e «difendere i furbi per un pugno di voti». E se lo scandalo «sulla pelle della gente» non sia, invece, sciorinare via social una lite di condominio, dare agli inquilini dei «furbetti» e inveire sul Municipio da cui, però, si erano presi i soldi dell’Emer­genza Casa.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button