Bill Cosby aggredito da una donna in topless prima del processo

Una manifestante in topless si è lanciata contro Bill Cosby mentre l’attore americano entrava nel tribunale di Norristown in Pennsylvania dove, per la seconda volta dal 9 aprile viene messo sotto processo per molestie sessuali (dopo il nulla di fatto del primo processo). Successivamente è emerso che si tratta di Nicolle Rochelle, attrice americana classe 1979 che ha recitato con Cosby da bambina, all’interno della nota serie I Robinson.

LEGGI: Nuovo dolore per Bill Cosby: è mancata la figlia Ensa

Bill Cosby aggredito da una donna in topless

La donna, che aveva scritto sul corpo a lettere rosse “Women’s Lives Matter”, ovvero “Le vite delle donne contano”, ha scavalcato una barricata fuori dalla corte ed è stata intercettata e messa in stato di arresto dalla polizia prima che potesse raggiungere Cosby. Il comico, al braccio del suo pr Andrew Watt, è sembrato scosso dall’incidente. Cosby, che deve la sua fama al popolare serial tv I Robinson, ha 80 anni e ha recentemente subito una degenerazione della vista.

La donna che ha aggredito Bill Cosby ha lavorato con lui a I Robinson

Nicolle Rochelle si era scritta sul corpo anche i nomi di alcune accusatrici dell’attore, oltre a “Women’s lives matter”. E’ stata fermata e poi rilasciata dalla polizia. La donna, che oggi ha 38 anni, era apparsa come amica di una delle figlie di “papà Robinson” in diversi episodi girati tra il 1990 e il 1992. Ha avuto ruoli anche in alcune produzioni legate al franchise di Carmen Sandiego, Law & Order e NYPD Blue.

  • Phylicia Rashad ne I Robinson è la bella moglie di Cliff, Claire Olivia Hanks, avvocato di successo e madre autoritaria. Al contrario del suo ruolo in tv ha avuto una vita sentimentale burrascosa: tre mariti uno dei quali è Victor Willis dei Village People

  • Sabrina Le Beauf è Sandra Robinson, la primogenita e studentessa brillante, orgoglio di mamma e papà. Nel corso della sua carriera si è dedicata soprattutto al teatro calcando le scene con la Shakespeare Theatre Company di Washington DC

  • Tempestt Bledsoe è l’effervescente Vanessa Robinson, quarta figlia arrivata in famiglia che affronta i suoi problemi da teenager. In tv nel ’98 ha ricoperto il ruolo di madre single nella serie “The Practice – Professione avvocati” e nel 2011 ha partecipato allo show “Clean House”

  • Malcom- Jamal Warner è stato Theodore Aloysius “Theo” Robinson, Don Giovanni imbranato, a volte scapestrato ma in fondo buono, è il terzo e unico figlio maschio. Si ricorda per la sua attività musicale più che quella attoriale tanto che ha pubblicato due dischi e collaborato in un album di Tupac Shakur.

  • Keshia Knight Pulliam interpreta ne I Robinson Rudith Lillian “Rudy” Robinson cioè la piccola di casa. All’inizio della serie ha cinque anni ma diventerà maggiorenne nel corso dello show. Durante lo show per la sua interpretazione ha anche ricevuto una nomination all’Emmy, diventando la più giovane candidata di sempre, ma poi ha abbandonato la carriera televisiva per dedicarsi agli studi in sociologia comparendo di rado sul piccolo e grande schermo. Il 25 gennaio del 2017 è diventata mamma per la prima volta dando alla luce la piccola Ella Grace

  • Lisa Bonet interpreta nel telefilm il ruolo di Denise Robinson, secondogenita amante di moda e musica, è lo spirito libero della famiglia. Ha avuto una carriera cinematografica altalenante e una lunga storia d’amore con Lenny Kravitz, ora ex marito e padre di sua figlia.

  • Heathcliff Robinson, ginecologo di fama, marito affettuoso e padre sempre pronto al sarcasmo nella serie tv. Lui la tv non l’ha mai abbandonata, almeno finché non è stato travolto dallo scandalo per le accuse di stupri e abusi sessuali da una cinquantina di donne e dagli show televisivi è passato alle pagine di cronaca

di

Il processo a Bill Cosby

L’accusa per cui oggi Cosby è tornato in tribunale riguarda l’aggressione di cui sostiene di essere stata vittima l’ex dipendente della Temple University, Andrea Constand, nel 2004. Sono una cinquantina le donne che accusano Cosby di molestie dagli anni 60 in avanti: stelline di serie B ma anche qualche nome eccellente come l’ex top di colore Beverly Johnson, ma solo la Constand è riuscita a ottenerne finora il rinvio a giudizio.

Il nuovo procedimento si apre in un clima culturale e sociale molto diverso dal primo, finito in un’impasse lo scorso giugno quando la giuria non riuscì a mettersi d’accordo sul verdetto. Lo spartiacque è lo scandalo che ha travolto l’ex boss di Miramax Harvey Weinstein: il processo a Cosby è infatti il primo test della forza del movimento #MeToo che ha provocato la caduta di Weinstein così come di altri “molestatori eccellenti” come l’anchor della NBC Matt Lauer e l’attore Kevin Spacey.

Cosby, difeso in questa nuova fase dall’avvocato Tom Mesereau che con successo tirò fuori dai guai Michael Jackson accusato di pedofilia, rischia di finire in prigione per dieci anni se riconosciuto colpevole. Stavolta, ad avvalorare le accuse della Constand, il giudice O’Neill ha dato spazio a altre testimoni – tra queste l’ex supermodella Janice Dickinson – che racconteranno alla giuria di cinque donne e sette uomini lo stesso copione: un invito a casa o in albergo, della droga mixata nel cocktail e la ragazza si risvegliava semisvestita nel letto dell’attore rendendosi conto di esser stata violata.

Powered by WPeMatico