Best English, la casa dell’inglese ad Alba ha una nuova sede

La prestigiosa scuola di lingue presenta i nuovi programmi

ALBA – Aria di festa alla Best English di Alba. E per due ottimi motivi: l’inaugurazione della nuova sede di piazza San Francesco 2, più ampia e funzionale, e la stipulazione di una convenzione con l’Aca, l’Associazione dei Commercianti Albesi, al fine di svolgere corsi di inglese che potranno usufruire di contributi pubblici. Al “taglio del nastro” della nuova sede erano presenti, oltre a tantissimi corsisti e amici della scuola, anche diversi rappresentanti dell’Aca.

Soddisfatto il titolare della Best English, Ezio Porro: «Sono convinto che questo accordo porterà grandi benefici a tutti. L’Aca, forte della sua radicazione sul territorio, metterà a disposizione la sua capacità organizzativa nell’individuazione di risorse e opportunità per la gestione dei corsi. Da parte nostra, mettiamo sul piatto i nostri insegnanti, altamente qualificati. Il tutto a vantaggio dell’utenza, con la possibilità di seguire corsi di altissima qualità a costi contenuti. Best English diventa così il punto di riferimento per lo stiudio delle lingue ad Alba, Bra, langhe e Roero».

Oggi conoscere l’inglese è obbligatorio. Per chi lavora. Per chi viaggia. Per chi studia. Ma anche per per chi resta a casa, in una città come Alba dove la presenza turistica è sempre più importante. Sempre più spesso le aziende, per l’assunzione, pretendono la conoscenza della lingua inglese. Insomma, conoscere la lingua universale è, oggi più che mai, di vitale importanza.

Eppure, ancora fino a poco tempo fa, questo insegnamento era considerato poco importante a livello scolastico, con il risultato che molti adulti di oggi si limitano ad una conoscenza della lingua appena superficiale. E’ indubbio, tuttavia, che oggi, per un ragazzo, studiare l’inglese è importante come praticare uno sport e fare un’attività fisica. Chiarita questa esigenza, il problema che si pone, per chi è a digiuno di inglese o vuole migliorare le proprie capacità è piuttosto: qual’è il metodo migliore per apprendere una lingua nuova? Tanto più se all’interno di una vita frenetica e piena di impegni, in cui bisogna far coincidere il lavoro, le esigenze di famiglia e il tempo libero. «A far la differenza – ha sottolineato Ezio Porro – è la serietà della scuola a cui ci si rivolge.

Con gli insegnanti della Best English si lavora in modo personalizzato, perchè ci adattiamo ai tempi dei clienti, ma anche alle loro necessità e al livello che desiderano raggiungere. In questo contesto, le lezioni individuali sono sicuramente da preferire a quelle di gruppo. In questo modo si impara anche più velocemente, considerando che quando si insegna a più persone contemporaneamente, soprattutto se si tratta di adulti, i livelli di preparazione non sono mai uguali».

C’è comunque da dire che i corsi di gruppo permettono altri vantaggi, legati ad esempio alla socializzazione e agli interessi comuni. «Per quanto riguarda invece le lezioni individuali – prosegue Porro – è possibile limitarsi a poche ore al mese, assegnando ai nostri insegnanti un ruolo di tutor, o impostare uno o due appuntamenti settimanali, nei giorni e negli orari desiderati, per raggiungere prima i propri obiettivi. Sono proprio gli insegnanti, con la loro disponibilità, la loro esperienza, a far la differenza. E’ vero che oggi tutti abbiamo un computer in casa e in tasca, ma avere una persona a disposizione che risponde ai tuoi dubbi nel modo giusto e non nel modo standard di un computer è la strada migliore per imparare bene una lingua straniera». Non a caso, il motto della scuola è: “le lingue non si studiano. Si imparano!”.

X
Skip to content