Bando “Risorsa Acqua”: CRC finanzia con 785 mila euro ben 34 progetti

0
23
785 mila euro a sostegno di 34 progetti in provincia di Cuneo dedicati a migliorare la gestione dell’acqua a livello urbano e a favorire un maggiore adattamento del territorio alle condizioni climatiche attuali. Con uno stanziamento complessivo in aumento di 300 mila euro rispetto al budget iniziale: questo l’esito della
delibera del Bando Risorsa Acqua, la nuova iniziativa promossa dalla Fondazione CRC per favorire un utilizzo responsabile dell’acqua e una maggiore sensibilità sul tema della sostenibilità ambientale.

 

Il bando si è articolato in due misure:
– Misura 1 − Nature based solution per la gestione sostenibile dell’acqua, dedicata alle amministrazioni comunali con sede in provincia di Cuneo: 14 progetti sostenuti, per un contributo complessivo di 346.700 euro. Gli interventi sostenuti prevedono la realizzazione di sistemi di drenaggio, raccolta e ridistribuzione delle acque meteoriche, bacini e trincee di infiltrazione, stagni di ritenzione e golene e boschi ripariali. Un intervento particolarmente significativo, che vede un
importante contributo regionale, è quello promosso dal Comune di Argentera per la realizzazione di un bacino di accumulo, con una capienza di 7000 mc. Grazie a questo intervento sarà possibile trattenere l’acqua per l’innevamento delle piste da sci, attività di grande importanza per il territorio, e produrre energia attraverso una centralina idroelettrica.
– Misura 2 − Interventi puntuali di recupero e riutilizzo delle acque a servizio di edifici e impianti, dedicata a tutti gli enti ammissibili a contributo da parte di Fondazione CRC con sede in provincia di Cuneo: 20 progetti sostenuti, per un contributo complessivo di 368.500 euro. Gli interventi riguardano la realizzazione di impianti per raccolta e recupero dell’acqua piovana e per impianti idraulici a servizio di edifici e aree verdi, per utilizzo agricolo o sanitario, e kit per il recupero acqua superficiale, potabilizzatore, pompa, tubazione. Tra questi, alcuni progetti particolarmente innovativi, come quelli promossi dai Comuni di Pietraporzio e di Moiola, introducono tecnologie (Atmospheric Water Generator) in grado di produrre acqua potabile dalla condensa dell’umidità atmosferica.
“Con la delibera del Bando Risorsa Acqua, la Fondazione CRC completa la strategia complessiva messa in atto in questi anni sul tema della sostenibilità ambientale: 34 progetti, promossi da numerosi enti, vedranno la luce nei prossimi mesi e contribuiranno a gestire in maniera più efficiente, lungimirante e innovativa la risorsa acqua, un bene sempre più prezioso e centrale per la nostra comunità e per tutto il Paese” dichiara Ezio Raviola, presidente della Fondazione CRC. “Grazie agli importanti risultati conseguiti dalla gestione del nostro patrimonio, e consolidati nel Bilancio chiuso ad aprile, la Fondazione ha deciso di incrementare la dotazione di risorse del bando con ulteriori 300 mila euro rispetto a quanto ipotizzato all’origine. Una scelta che rappresenta un segnale ulteriore e importante di attenzione, dopo aver assistito ad un periodo caratterizzato prima da estrema siccità e ora da un’abbondanza di precipitazioni che ha causato catastrofi come quella dell’Emilia Romagna e danni ingenti anche in provincia di Cuneo”.
L’elenco completo dei contributi deliberati è disponibile sul sito web della Fondazione CRC alla pagina https://fondazionecrc.it/cosafacciamo/risorsa-acqua/.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui