dal PiemonteAttualità

Bandi per la cultura, editoria e musei, è possibile accedere fino al 15 settembre

E’ aperto fino al 15 settembre lo sportello per accedere ai 7 milioni di euro stanziati dalla Regione per sostenere la produzione di spettacoli, concerti, festival e attività ricreative effettuata da orivati no profit, associazioni, fondazioni, imprese e amministrazioni pubbliche (https://bandi.regione.piemonte.it/contributi-finanziamenti/programmi-promozione-attivita-culturali-patrimonio-linguistico-dello-spettacolo-avviso-pubblico-0)

“In questa fase delicata – osserva l’assessore regionale alla Cultura Vittoria Poggio – è importante consegnare un’impronta di vitalità a chi è stato duramente colpito durante la pandemia. L’offerta culturale piemontese è un’eccellenza e deve mantenere inalterati i propri standard di qualità. Abbiamo l’ambizione di non cedere di fronte alle avversità e anzi di rilanciare l’azione a sostegno di tutto settore per accrescere il ventaglio delle proposte per divulgare il sapere”.

Il contributo sostiene programmi relativi a uno o più dei seguenti ambiti di attività: spettacolo dal vivo, danza, musica, teatro (professionale e promozione delle attività teatrali), spettacolo di strada e circo contemporaneo, musica popolare tradizionale amatoriale; attività cinematografiche e audiovisive; attività espositive relative ad arti plastiche e visive; attività di divulgazione culturale, intesa come convegni, seminari, festival culturali, divulgazione scientifica e culturale; rievocazioni e carnevali storici; formazione musicale pre-accademica; perfezionamento musicale post-accademico e perfezionamento nelle altre discipline dello spettacolo; educazione delle persone adulte; patrimonio linguistico e culturale del Piemonte.

Piccoli editori

La Regione tende anche la mano ai piccoli editori e alla promozione della lettura con sostegni economici per un valore di 4.500.000 euro. L’erogazione dei contributi avviene fino al 23 settembre tramite bandi: il primo (triennale) destinato istituti, fondazioni e associazioni che promuovono attività di ricerca e divulgazione, il secondo (con una dotazione di 1.38 milioni) a sostegno dell’organizzazione di premi letterari, attività di promozione della lettura, della digitalizzazione degli archivi e della conservazione di libri antichi.

Per i piccoli editori e per le librerie indipendenti impegnati nell’aggiornamento del marketing e della formazione del personale è previsto un fondo di 286.000 euro (accessibile sempre tramite bando) ma anche un voucher di 1.100 euro per l’allestimento di uno stand al Salone Internazionale del Libro di Torino e di 1.000 per tutte le altre sul territorio nazionale internazionale.

Musei ed ecomusei

Sempre fino al 15 settembre 2021 è aperto lo sportello regionale per accedere ai fondi dedicati alla valorizzazione del patrimonio culturale degli Ecomusei. Il bando serve a sovvenzionare iniziative di promozione territoriale, mostre, incontri, dibattiti e progetti di promozione paesaggistica e ambientale. L’avviso è rivolto ai gestori pubblici e privati dei 25 enti riconosciuti dalla Regione, e ha una dotazione finanziaria di 432.000 euro.

Con scadenza 20 settembre anche un bando a sostegno di progetti per la riduzione delle barriere architettoniche all’interno dei musei e per la creazione di percorsi di accompagnamento dedicati a persone con disabilità (1 milione).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button