LANGHEALTA LANGABossolascoAttualità

Aziende agrituristiche, il rilancio arriva dalla riqualificazione paesaggistica delle strutture

Consegnati a Bossolasco i primi nove progetti per la valorizzazione delle strutture di accoglienza. La Provincia è capofila di “Pays-Sages”.

Per le aziende agrituristiche può ricominciare una nuova stagione. La chiave di volta è però l’attenzione al paesaggio, alla natura e la cura agli spazi disponibili che, dopo l’esperienza covid, vanno ripensati e ampliati, anche tenendo conto delle nuove abitudini dei clienti. La riqualificazione  paesaggistica delle strutture di accoglienza è stata al centro del bando promosso dalla Camera di Commercio di Cuneo nell’ambito del Piter Pays Sages, progetto singolo “Pays Aimables” con la Provincia di Cuneo capofila del progetto. Nei mesi scorsi nove imprese agrituristiche hanno usufruito di un servizio gratuito di assistenza di un esperto in architettura del paesaggio per la riqualificazione dei loro spazi esterni, progettando strutture e servizi per i turisti desiderosi di fruire del paesaggio.

La consegna dei primi elaborati progettuali, che suggeriscono modifiche per la valorizzazione del paesaggio collinare caratterizzato da materiali strutturali antichi come pietra di Langa e legno, è avvenuta nella sede dell’Unione Montana di Bossolasco. Le nove imprese coinvolte sono state: Cascina Pajanòt di Borgomale; Rovere di Cossano Belbo; azienda agricola Pecchenino di Dogliani; Ca’ del duduro di Garessio; Boschetto Altalanga di Monesiglio; agriturismo Cascina Raflazz di Paroldo; agriturismo Tenuta San Giuseppe di Rocchetta Belbo; La Botalla di Scagnello; Costa di Torre Bormida. Sono intervenuti il vice presidente dell’Unione montana Franco Grosso, il presidente del Gal Langa Roero Leader Carlo Rosso, la referente della Provincia ente capofila del progetto “Pays Sages” Loredana Canavese, l’architetto Castellino e il presidente della Camera di commercio Mauro Gola. Per incentivare i bisogni occupazionali delle imprese, la Camera di commercio promuove un corso formativo gratuito sull’auto-imprenditorialità nell’area Cebano-Monregalese e dell’Alta Langa che si svolgerà da settembre a dicembre, con iscrizioni entro il 31 luglio. Altro esempio di sinergia tra il mondo imprenditoriale, le associazioni di categoria e le istituzioni pubbliche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button