Dal CuneeseEconomia & Lavoro

Autotrasporto: Il Ministro Salvini a Confartigianato Trasporti: “Fondamentale il confronto con le vostre imprese”

“Il confronto e il dialogo con le vostre imprese sono fondamentali. Contate sul fatto che Confartigianato avrà nel Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture casa sua”. È l’impegno espresso da Matteo Salvini, Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, intervenuto in videocollegamento lo scorso 17 dicembre all’Assemblea nazionale di Confartigianato Trasporti.

“L’Italia viaggia con noi!” è stato il titolo dell’Assise ai cui lavori, introdotti dalla relazione del Segretario Sergio Lo Monte e dai saluti del Presidente di Confartigianato Marco Granelli e del Presidente di Confartigianato Trasporti Amedeo Genedani, ha anche preso parte una delegazione di Confartigianato Cuneo.

Il presidente nazionale Granelli ha sottolineato l’importanza dell’occasione assembleare per trarre un bilancio dei risultati raggiunti ma anche disegnare la mappa di navigazione per il futuro. In proposito, il Presidente di Confartigianato ha fatto rilevare i problemi più urgenti per gli autotrasportatori, a cominciare dal caro-gasolio e, in generale dai costi dell’energia che – ha detto – al di là degli apprezzabili sforzi profusi dal Governo nella Legge di bilancio, vanno affrontati in modo strutturato e definitivo anche a livello europeo. Granelli si è poi soffermato sul tema del lavoro e sulla carenza di manodopera che interessa anche il settore dell’autotrasporto. A questo proposito, ha sottolineato la necessità di potenziare la formazione delle competenze tecniche e in particolare l’apprendistato professionalizzante.

Il Presidente di Confartigianato Trasporti Amedeo Genedani ha richiamato l’attenzione del Ministro Salvini sugli aspetti cruciali per gli autotrasportatori. In particolare, ha sollecitato interventi per risolvere la questione dei transiti al Brennero e per ammodernare le infrastrutture viarie del Paese. In tema di rincari dei carburanti, ha sottolineato l’importanza dello stanziamento di 200 milioni dedicato alle imprese che operano in conto terzi.

«Una misura – ha commentato Claudio Berardo, rappresentante territoriale degli Autotrasportatori di Confartigianato Cuneo e componente del Direttivo nazionale di Categoria, presente all’incontro – che va difesa per salvaguardare le esigenze dei nostri autotrasportatori, i quali chiedono anche il rafforzamento delle regole per garantire il rispetto dei tempi di pagamento da parte della committenza».

Sul fronte della transizione green, Confartigianato ha rivendicato il primato nell’impegno per il rinnovamento del parco veicolare.

«Ora – spiega Berardo –servono risorse, con un fondo di almeno 250 milioni di euro, per consentire la dismissione dei vecchi camion e l’acquisto di mezzi ecologici».

I rappresentanti di Confartigianato Trasporti hanno infine auspicato un confronto intenso con il Ministero anche per affrontare il tema della carenza di personale e della formazione degli autisti.

Il Ministro Salvini ha ribadito la disponibilità al dialogo e ha risposto punto per punto alle questioni poste. Sul tema del Brennero ha assicurato di averne parlato con il suo collega tedesco. «Sono inaccettabili – ha detto – trattamenti diversi che si trasformano in concorrenza sleale per gli autotrasportatori. Non esistono Paesi di serie A e di serie B. In assenza di segnali concreti, a gennaio ci vediamo sul Brennero».

In merito alle risorse per il caro-gasolio, Salvini ha assicurato: «Controlleremo che siano garantite per le imprese che operano in conto terzi». Il Ministro ha poi ribadito l’impegno all’ammodernamento delle infrastrutture e, in questo, sarà fondamentale la riforma del Codice degli appalti, che viene incontro alle esigenze delle piccole imprese, permetterà di aprire cantieri in tempi più veloci, con minore burocrazia, e creerà posti di lavoro. Sul fronte della formazione, Salvini ha sottolineato: «Lavorate bene con l’apprendistato, sono un tifoso della riforma degli Istituti Tecnici Superiori».

Il Ministro ha poi annunciato l’impegno ad un appuntamento mensile per affrontare le questioni inerenti ai rapporti con la Motorizzazione Civile e ha concluso augurando buon lavoro agli imprenditori di Confartigianato per affrontare il futuro all’insegna della fiducia, dell’energia e della determinazione.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button