LANGA DEL BAROLOLANGHEVerdunoSanità

Autosorveglianza ed isolamento, le nuove regole del Ministero della Salute Hot Spot tamponi di Verduno

Il Ministero della Salute ha emanato, in data 31/12, una Circolare che stabilisce le modalità attuative del regime di autosorveglianza ed isolamento, prevedendo un percorso differenziato in base alla tipologia di paziente.

Per i casi che sono del tutto asintomatici sin dall’inizio dell’infezione e per i casi che non hanno più sintomi da almeno 2 giorni, l’isolamento termina dopo 5 giorni dal 1° test positivo (o dalla comparsa dei sintomi) senza necessità del tampone negativo per l’uscita dall’isolamento.

Questa regola generale prevede 3 eccezioni: i casi del paziente immunodepresso, dell’operatore sanitario e del viaggiatore arrivato dalla Cina nei 7 giorni precedenti il 1° test positivo. Le tre categorie su menzionate, infatti, necessitano di un tampone negativo di uscita (test antigenico oppure molecolare) da effettuarsi gratuitamente presso l’Hot Spot dell’ASL oppure a pagamento in farmacia. Più precisamente:

– l’immunodepresso termina l’isolamento dopo almeno 5 giorni con test di uscita negativo effettuato non prima del  5° giorno;
– l’operatore sanitario termina l’isolamento non appena un test risulti negativo, purché sia asintomatico da almeno 2 giorni;
– il viaggiatore che è rientrato dalla Cina nei 7 giorni precedenti il 1° test positivo, termina  l’isolamento dopo almeno 5 giorni con test di uscita negativo, purché sia asintomatico da almeno 2 giorni.

Il paziente risultato positivo al test riceve via SMS tutte le informazioni necessarie e, per uscire dall’isolamento, deve seguire il percorso stabilito dalla Circolare in base alla tipologia alla quale appartiene (asintomatico, immunodepresso, operatore sanitario, viaggiatore dalla Cina).

La chiusura del periodo di isolamento, contrariamente a quanto è accaduto sino ad ora, viene definita senza un ulteriore invio di SMS al cittadino.

E’ obbligatorio, al termine dell’isolamento, l’uso di dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 fino al decimo giorno dall’inizio della sintomatologia o dal primo test positivo (nel caso degli asintomatici). Si raccomanda per tali soggetti, inoltre, di evitare la vicinanza a persone considerate ‘ad alto rischio’ e/o la frequentazione di ambienti affollati. Queste precauzioni possono essere interrotte in caso di negatività ad un test antigenico o molecolare.

Viene, infine, ridefinito a 5 giorni il periodo di autosorveglianza per i contatti stretti dei casi positivi, con raccomandazione di effettuare un test nel caso compaiano sintomi.

Si ricorda, infine, la possibilità di accesso diretto per l’effettuazione di tamponi presso l’Ospedale “Michele e Ferrero” di Verduno, secondo i seguenti orari: dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.30 alle ore 13.00; il sabato, dalle ore 12.00 alle ore 14.00, con eccezione di:
– Sabato 07/01/2023: Hot Spot CHIUSO;
– Domenica 08/01/2023: Hot Spot APERTO con orario 12.00-14.00.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button