Redazione Corriere

17718 ARTICOLI
0 Commenti

Carlo Bo sindaco di Alba al primo turno

Anche se mancano ancora i dati di tre delle 32 sezioni elettorali di Alba è certo oltre ogni possibile dubbio che Carlo Bo è il nuovo sindaco di Alba. Olindo Cervella, con grande correttezza, ha ammesso la sconfitta e augurato buon lavoro al nuovo primo cittadino. Che, presto, dovrà allestire la sua squadra di assessori e affrontare la responsabilità del governo cittadino per i prossimi 5 anni. Il successo di Carlo Bo si era delineato presto nella serata di lunedì quando la distanza tra lui e Cervella - scrutinate le prime sezioni - era stabile intorno al cento voti per sezione. Verso mezzanotte tutto sembrava essere rimesso in gioco, ma appena dopo un’ora e mezza i numeri davano Bo stabilmente oltre il 52% e Cervella a ridosso del 41%. Degiogis (4,3%) e Lorenzo Paglieri (3.7%) non hanno superato la soglia di sbarramento. Sul piano politico Carlo Bo è stato premiato per la pazienza e la ...

Cirio Governatore del Piemonte grande chance per il territorio

Alberto Cirio da Alba è il nuovo Governatore del Piemonte. Sospinto dal grande successo della Lega, l’ex parlamentare europeo ha vinto alla grande il duello - rivelatosi molto meno insidioso del previsto - con il presidente uscente Sergio Chiamparino. «Siamo convinti - hanno commentato i suoi sostenitori albesi - che questo successo di Alberto sarà per Alba una grandissima opportunità. Dopo gli anni “torinocentrici” di Chiamparino, siamo ora certi che Alba potrà essere maggiormente protagonista della vita politica, culturale, degli avvenimenti e delle iniziative promozionali che spettano ad una piccola, grande capitale di territorio». Sull’asse Carlo Bo - Cirio poggiano ora i grandi temi esposti in campagna elettorale: le infrastrutture, il ruolo politico di Alba che dovrà tornare ad essere il centro di riferimento e capofila del territorio, il lavoro, il sostegno alle imprese, la sicure...

BRA – La carica dei 300 candidati al Consiglio: un numero al limite dell’irrazionale

Probabilmente è la mia formazione squisitamente tecnica e scientifica a impedirmi di comprendere alcuni aspetti della vita politica. Non parlo di promesse e bufale sapientemente raccontate dai vari candidati e regolarmente poi disattese, ma del rapporto tra i posti disponibili nelle tornate elettorali e il numero di concorrenti. A Bra, per una ventina di posti di consigliere comunale ci sono circa trecento candidati in lizza. Ora a me sembrerebbe logico, ma forse è qui il mio errore, ragionare con la logica, che se una persona si candida dovrebbe avere, almeno teoricamente, delle buone o accettabili possibilità di essere eletto. Diciamo almeno la metà. Quindi i candidati dovrebbero essere quaranta, cinquanta, diciamo sessanta al massimo. Come possano essere trecento mi appare veramente incomprensibile al limite dell’irrazionale. Ricordo che nella precedente tornata vi furono candidati ...

A Palazzo Traversa di Bra il “Giovane fabbro” opera di Fumagalli

E’ stata consegnata al museo di Archeologia, Storia ed Arte di Palazzo Traversa e sarà stabilmente esposta nelle sale braidesi un’opera dello scultore torinese attivo tra fine ‘800 e inizio ‘900 Celestino Fumagalli, già autore della grande statua di san Giuseppe Benedetto Cottolengo collocata in piazza Caduti per la libertà. La statuetta in bronzo dal titolo “Giovane fabbro” è stata acquistata grazie a una raccolta fondi avviata nei mesi scorsi da Giampiero Ciancia, collezionista braidese di antichità e cartoline che ha dato il là alla sottoscrizione per regalare al museo l’opera “scovata” presso un antiquario astigiano. La scultura è stata consegnata a Palazzo Traversa durante una piccola cerimonia a cui hanno partecipato alcuni dei donatori. Tra i contributi per l’acquisizione dell’opera, oltre a quello dello stesso promotore Ciancia, ci sono stati quelli di Maurizio Fogliato, Piero ...

Il Centro d’incontro di Roreto in gita sulla Riviera Ligure

Nella foto gentilmente inviata al “Corriere” dal presidente Vincenzo Gerbaldo è ritratto il gruppo cheraschese che ha partecipato alla gita al mare organizzata dal Centro d’incontro di Roreto. Racconta il sig. Gerbaldo: «Abbiamo visitato Finalborgo, un antico agglomerato che anche grazie alle spiegazioni dateci da una guida simpatica e competente, si è rivelato una bellissima sorpresa. Poi abbiamo pranzato a base di pesce in un ristorante di Riva Ligure E’ stata una bellissima giornata». All’iniziativa ha preso parte una settantina di persone.Alla prossima occasione!

Estate ragazzi comunale a Bra: è già tempo di fare le iscrizioni

Saranno aperte dal 20 al 22 maggio le iscrizioni per l’edizione 2019 dell’Estate ragazzi comunale di Bra, a cura della cooperativa sociale Alice. Dal 1° al 31 luglio per i bambini che frequentano la scuola dell’Infanzia, il centro estivo sarà attivo all’asilo “Montecatini” di via Piumati (e non, come negli anni passati, a quello di Bescurone che sarà interessato da lavori), con orario dalle 7.30 alle 18.30, dal lunedì al venerdì. Gli alunni delle Primarie, invece, possono essere iscritti al centro estivo con sede alla “Mosca” di Via Montegrappa, aperto dal 12 giugno al 31 luglio dalle 7.30 alle 18.30 (dal lunedì al venerdì). Per i residenti in Bra il costo di iscrizione è di 50 euro e la quota giornaliera è di 7,50 euro con refezione; 5,50 euro senza refezione. Per i non residenti a Bra la quota di iscrizione è di 55 euro, la quota giornaliera con refezione di 12 euro e senza refezione ...

Gallo e Allasia: fotografi-pittori alla Cantina Comunale di La Morra

La Cantina Comunale di La Morra (via Carlo Alberto n. 2) ospita fino al 24 maggio la mostra di Giorgio Gallo e Ivana Allasia. Scrive Antonio Buccolo: “Come può essere oggi una mostra d’arte? Solo visione di opere eseguite secondo le tecniche tradizionali, oppure ricerca di nuovi modi di operare in cui si fondono realtà e fantasia per perfezionare itinerari fotografici-pittorici che il mondo digitale ci propone? Questa è la domanda che si sono posti gli autori della mostra organizzata nei locali della Cantina Comunale di La Morra. Giorgio Gallo e Ivana Allasia, veri appassionati dell’immagine, hanno tentato di dare un contenuto ai loro lavori percorrendo la strada che ripropone in altro modo sensazioni reali o romantiche, stili e sperimentazioni che l’arte ci ha sempre proposto nel tempo, sino ad arrivare all’astrazione attuale. E’ il percorso della nuova fotografia, così dirompente e ra...

“Biciclettata” dell’Avis domani a Sommariva del Bosco

Consueta “biciclettata” di primavera organizzata dall'Avis, donatori di sangue di Sommariva del Bosco. Si terrà domani, sabato 18 maggio. Il ritrovo dei partecipanti è previsto per le ore 14.30 in Piazza Umberto I (vicino alla stazione ferroviaria); la partenza per le 15 con iscrizione gratuita (offerta libera). Il percorso (facile) si snoderà tra le frazioni di campagna sommarivesi e sarà di circa 15 km complessivi. A metà percorso sarà offerta una ricca merenda presso la frazione Motta di Sanfrè. Poi ripartenza verso il centro di Sommariva e sorteggio a premi all'arrivo. Gli organizzatori: «Si invitano adulti e bambini a partecipare per trascorrere un pomeriggio alternativo all'insegna dell'amicizia».

Il castello di Sanfrè riapre le porte ai visitatori

In occasione della 9ª edizione della Giornata nazionale Adsi, la prossima domenica 19 maggio si potranno visitare gratuitamente oltre 30 dimore storiche in tutta la regione Piemonte tra cui tre nel Cuneese: la Casaforte Gondolo del Villasco a Peveragno, la Tenuta Berroni a Racconigi e il Castello di Sanfrè. A quest’ultimo si potrà accedere dal civico 15 di via delle Chiese. Dalle ore 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30 saranno visitabili gratuitamente la scuderia e il parco con ampio panorama dalla sua posizione collinare. La prenotazione non è necessaria. Sarà inoltre possibile accedere, a pagamento (10 euro), ad alcune sale interne. La Giornata nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane ha l’obiettivo di sensibilizzare i visitatori sul valore storico, artistico e socio-economico di una parte del nostro patrimonio culturale la cui tutela e conservazione sono interamente affi...

Il pianista Montanaro al “Caffè Letterario” di Bra

E' Raffaele Montanaro l’ospite musicale del “Caffè Letterario” di Bra. Oggi, giovedì 16 maggio, alle ore 21 al Mondadori Bookstore (via Pollenzo n. 24), il pianista e compositore torinese presenterà il libro autobiografico intitolato “La musica mi ha salvato” (edizioni LiberFaber). Montanaro è un autore e performer capace di virtuosismi straordinari e di incantare le folle. I suoi concerti sono stati applauditi in molti teatri, le sue opere interpretate dai migliori talenti in circolazione. Il Caffè Letterario, curato dalla giornalista Silvia Gullino, è promosso dall’associazione culturale Albedo, ha il patrocinio del Comune e la collaborazione di Mondadori Bookstore, Condotta Slow Food, Novacoop Sezione Soci di Bra e Comitato di via Pollenzo. La partecipazione è libera.
X