andreastegiano

34 ARTICOLI
0 Commenti

Omicidio Paroldo: evasa dai domiciliari la donna che uccise il marito

E' evasa dagli arresti domiciliari Assunta Casella, 60 anni, condannata a 21 anni per l'omicidio del marito Severino Viora, ucciso a Paroldo (Cuneo), in un noccioleto vicino a casa, nel giugno 2016. A scoprirlo i carabinieri quando si sono presentati nella struttura alla periferia di Torino in cui scontava la pena, dopo che la Cassazione ha reso definitiva la condanna rigettando l'ultimo ricorso dei legali. Nel corso del processo la donna ha raccontato di essere stata comprata a 14 anni per 500 mila lire dal marito, più anziano di vent'anni, e ha sostenuto di avere subito dall'uomo - che l'avrebbe anche costretta a prostituirsi - 45 anni di maltrattamenti. "Lunedì la Cassazione a Roma ha rigettato il ricorso e attendiamo le motivazioni. L'ho incontrata l'ultima volta venerdì mattina e da due giorni non abbiamo più notizie di lei", sostiene l'avvocato Chiaffredo Peirone, di Saluzzo (Cun...

Torino sarà capitale dell’endourologia

Sarà Torino ad ospitare la XVIII edizione del Congresso della Società Italiana di Endourologia che si terrà dal 22 al 24 maggio per consentire la dimostrazione delle tecniche chirurgiche mini-invasive più innovative in ambito urologico grazie al coinvolgimento di chirurghi italiani di grandissima esperienza e di numerosi ospiti stranieri. Come già avvenuto nel 2018 a Modena, alle sessioni di chirurgia in diretta dalla sede saranno affiancati interventi trasmessi in remoto da altri Centri italiani ed esteri e chirurgia “pre-recorded” per offrire il meglio e quanto di più innovativo sia attualmente validato. «In qualità di presidente del Congresso - commenta il dottor Marco Cesare Scoffone - anticipo a tutti i colleghi che lo spirito dell'evento sarà molto pragmatico e utile nella pratica quotidiana, con lo scopo di fornire suggerimenti e identificare passaggi utili in una varietà di inter...

In corso Europa “un’area giochi” per cani e bimbi

Sabato 18 maggio, nella zona ex pozzi Acquedotto in corso Europa ad Alba, apriranno ufficialmente al pubblico l'area sgambamento e svago per i cani e l'area giochi per bambini realizzate dall'Amministrazione comunale. Due aree attigue ma separate da reti e cancelli, per accogliere due utenze diverse. L'area sgambamento e l'area giochi per bimbi sono separate da recinzione con reti zincate e plastificate di altezza 2 metri per la zone sgambamento e 1,20 metri di altezza per l'area giochi per bimbi. In città ci sono circa 4 mila cani appartenenti a 3.200 persone. Considerato l'importante  ruolo sociale esercitato da questi animali da compagnia per le fasce più deboli della popolazione, come gli anziani, i bambini ed i cittadini soli, l'Amministrazione ha realizzato l'area dove i cani possono correre liberamente in una zona  protetta, sotto lo sguardo vigile dei proprietari. Per realizzare ...

La prevenzione e la cura dei tumori a rene e prostata

A che punto siamo per quanto riguarda la prevenzione, la diagnosi precoce e la terapia per la cura dei tumori che colpiscono il rene, la vescica e la prostata? Il tema sarà affrontato lunedì 20 maggio nel corso di una serata informativa che la Lega Italiana per la Lotta ai Tumori (LILT) ha organizzato nei locali del Palazzo Banca d’Alba, in via Cavour 4, con inizio alle ore 20.45. L’incontro fa parte dell’iniziativa “Fai centro con la prevenzione” che la Lilt ha sviluppato per dare continuità ai progetti di riduzione dei fattori di rischio oncologico. In apertura di serata la fiduciaria della delegazione albese della Lilt, Maria Chiara Matta, e la dottoressa Elisa Salvano, psicologa e consulente Lilt, presenteranno il tema dell’incontro, le finalità ed i profili dei relatori. Nel merito dell’argomento entreranno quindi i relatori della serata: il direttore della struttura complessa di Ur...

Olimpiadi delle neuroscienze: buon risultato per le due studentesse del Cocito

Si è conclusa, con la finale nazionale di Pisa, l’avventura delle due studentesse albesi alle Olimiadi delle Neuroscenze. Alice Olmo e Irene Saracco, entrambe del liceo Cocito, avevano vinto la fese regionale e rappresentavano il Piemonte - insieme ad una studentessa di Novara - alla finalissima nazionale che si è svolta a Pisa, che ha visto in gara i 57 studenti migliori di tutta Italia. «E’ stata una gara combattutissima - ha spiegato Claudia Abrigo, l’insegnante che ha accompagnato le ragazze albesi in Toscana - per pochi punti, Alice e Irene sono rimaste escluse dall’accesso alla finale a dodici, per contendersi il primo premio assoluto, vinto da uno studente di Catanzaro».

Ad Alba i campionati studenteschi di atletica

Lo stadio Augusto Manzo di San Cassiano ha ospitato i campionati studenteschi di Atletica leggera categoria Cadetti (scuole medie). Ecco i risultati delle varie specialità. 80 ostacoli F: 1ª Sofia Eugenia Marolo (Ic Govone), 2ª Sara Merlo (Ic Govone), 3ª Clara Quassolo (Ic Piave-San Cassiano). 80 ostacoli M: 1° Leonit Jovanov (Govone), 2° Giovanni Imberti (Santa Vittoria), 3° Jacopo Zunino (Piave-San Cassiano). 80 piani F: 1ª Alessia Agnoletta (Montà), 2ª Camilla Grosso (Diano), 3ª Michela Saetta (Santa Vittoria). 80 piani M: 1° Fabio Ledda (Santa Vittoria), 2° Alessandro Bongiovanni (Santa Vittoria), 3° Matteo Ghi (Piave-San Cassiano). Salto il alto F: 1ª Giorgia Viberti (Piave-San Cassiano), 2ª Lucrezia Marchisio (Govone), 3ª Aurora Cavallo (Montà). Salto in alto M: 1° Riccardo Campaci (Piave-San Cassiano), 2° Edmond Uko (Moretta), 3° Chrisitan Manea (Montà). Salto in lungo F: 1º Carol...

Stop alle monocolture di vite e nocciola

“Il nostro paesaggio sta perdendo la propria biodiversità a causa di due monocolture, quella della vite e quella della nocciola. È un grosso problema che va affrontato a livello di programmazione, occorre un piano regolatore dei terreni agricoli, che riequilibri gli impianti colturali in funzione della necessaria biodiversità”. E’ l’allarme lanciato dalle associazioni ambientaliste per la tutela dei paesaggi agricoli di Langa e Roero. “Intanto - si conclude l’appello - facciamo leva sulla sensibilità dei nostri contadini, perchè riservino nei campi angoli di biodiversità con alberi da frutto, siepi, peri Madernassa, fichi e querce; sarebbe un bel vedere, con piccole produzioni di frutta e ricadute positive sull’ecosistema”.

La Fondazione CRC dona 17 auto elettriche a Comuni e Comunità

Nel corso di una cerimonia pubblica, la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo ha consegnato 17 auto elettriche a Comuni e Unioni di Comuni del nostro territorio. Contemporaneamente, sono state donate altrettante colonnine di ricarica, capillarizzando così ulteriormente questo importante servizio, utilizzabile da tutti i possessori di auto elettriche. «Un progetto che rappresenta un importante passo avanti nel campo della mobilità sostenibile - è stato spiegato nel corso della cerimonia - il miglior modo per testimoniare l’attenzione all’ambiente è intraprendere azioni concrete per difenderlo e tutelarlo. Un segnale importante e uno stimolo per ribadire che la sfida della mobilità elettrica sostenibile a zero emissioni è alla portata non solo delle grandi metropoli, ma anche delle piccole realtà provinciali come Cuneo, dove l’infrastrutturazione di una rete pubblica di ricarica è solo al...

Presentato l’ultimo lavoro del compositore Paolo Paglia

E’ stato accolto da un ottimo successo e consenso il nuovo lavoro musicale del compositore albese Paolo Paglia. Si tratta dello “Stabat Mater” per organo e voce solista affidato all’editore padovano “Armelin” per la pubblicazione della partitura e alla casa editrice “Nota Music” di Udine per la pubblicazione nella collana “Prima Musica” e diffusione del cd e del libretto che descrive l’opera, contenente un excursus sul tema della musica sacra e dello “Stabat Mater”. Paolo Paglia ha interpretato il tema con grande rispetto formale senza rinunciare a qualche elemento di modernità che, tuttavia e come ben hanno compreso gli ascoltatori raccolti nel Coro della Maddalena, nulla toglie alla sacralità della deposizione del Cristo morto. Nella serata, il componimento è stato offerto al pubblico nell’esecuzione del pianista Daniele Gatto e della soprano Daniela Pellegrino.

Intitolata a Carlo e Franco Miroglio l’antica piazza del Duomo di Alba

La porzione di piazza Rossetti per molti anni nota come l’antica piazza del Duomo, che si trova compresa tra via Vida e vicolo Rossetti, dal 5 maggio scorso porta il nome di piazza Carlo e Franco Miroglio. Si tratta di un importante segno di riconoscimento che la città ha inteso dedicare ai due imprenditori a ricordo della loro capacità di fare impresa e di dare lustro alla città attraverso la crescita dell’azienda divenuta, sotto la loro guida, una prestigiosa multinazionale della moda. La motivazione della Giunta non ha avuto come movente solo i me­­riti industriali di Carlo e Franco Miroglio, ma ne ha valorizzato anche il fatto di essere stati benefattori dell’ospedale San Lazzaro e l’aver promosso la nascita della Fondazione Nuovo O­spe­dale. Per riconoscere la benemerenza dei due imprenditori in cam­po industriale e sociale, la città di Alba consegnò la Medaglia d’Oro a Carlo nel 20...
X