Dal CuneeseEconomia & Lavoro

Astra Cuneo al dibattito di Confetra sul futuro delle infrastrutture in Piemonte

“È stato messo in luce come la nostra regione e, di conseguenza la nostra provincia, abbia l’urgente necessità di ridefinire la propria posizione distintiva nel campo della logistica e dei trasporti, per non restare tagliata fuori dai grandi flussi dell’economia odierna”. Queste le parole di Diego Pasero, presidente di Astra Cuneo, a margine dell’assemblea annuale di Confetra Piemonte, tenutasi venerdì 26 novembre a Torino, a cui ha preso parte insieme al segretario di Astra Cuneo, Guido Rossi. Al convegno dal titolo “Obiettivo Piemonte: risorgimento 2.0. Logistica e infrastrutture per rinascere”, introdotto da Ivana Corroppoli, presidente di Confetra Piemonte, hanno preso parte Guido Nicolini, presidente di Confetra nazionale, Marco Gabusi, assessore regionale ai Trasporti, Infrastrutture e Opere pubbliche e Andrea Tronzano, assessore alle Attività produttive della Regione Piemonte.
“Durante l’assemblea è stato affrontato anche l’annoso tema del completamento dell’autostrada Asti-Cuneo, tratta di fondamentale importanza in questo contesto di ridefinizione e risorgimento delle infrastrutture della nostra regione, soprattutto per la provincia di Cuneo, ma non solo”, continua Pasero.
Dopo l’introduzione della presidente di Confetra Piemonte, che he messo in luce i problemi attuali della regione, a partire dalla recente riforma del Codice della Strada sui trasporti fuori sagoma e l’incremento dei pedaggi per utilizzare il Frejus, è stato dato spazio alle relazioni preliminari di Dario Aponte, consulente in mobilità, trasporti e logistica della task force infrastrutture Confetra e di Roberto Zucchetti, economista e docente della facoltà di Economia dei trasporti e infrastrutture dell’Università Bocconi di Milano.
Si è poi entrati nel vivo della tavola rotonda che ha messo in luce il bisogno di discutere, confrontarsi e interagire con le istituzioni per presentare idee e modelli integrati di sviluppo locale per il settore dei trasporti. Sono intervenuti tutti i vertici confederali espressione del territorio piemontese: Alessandro Albertini (Anama Fedespedi), Gabriele Di Marzio (Fedit), Umberto Ruggerone (Assologistica), Paolo Foietta (CIG Italia-Francia per la Torino-Lione) e l’onorevole Davide Gariglio (Commissione Trasporti).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button