Asta del Tartufo: sarà l’anno dei record? (La nostra fotogallery)

543

Hong Kong, Matera e Grinzane. Tre luoghi molto lontani tra di loro con un unico grande obiettivo ospitare l’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba, giunta alla 19ª edizione.

Domenica scorsa è stata scritta una nuova puntata di questo appuntamento che probabilmente stabilirà il nuovo record d’incasso. Il lotto n. 4 (quello battuto contemporaneamente nelle tre sedi) è passato di mano per 85mila euro, grazie ad un’offerta stratosferica giunta dall’estremo Oriente. Ma a telecamere spente al ristorante “8 1/2 Otto e Mezzo Bombana” di Hong Kong erano stati battuti altri tre lotti che da soli avevano permesso un’incasso di oltre 120mila euro. Mentre a Grinzane erano almeno 24mila gli euro incassati con i primi tre lotti. Incerto, almeno per ora, l’introito di Matera.

Per i numeri definitivi non ci resterà che aspettare ancora qualche ora. Al momento di andare in stampa vogliamo sottolineare l’atmosfera festaiola che ha regnato intorno all’appuntamento.  In sala conferenze a Grinzane, l’asta è stata condotta con simpatia dalla presentatrice televisiva  Caterina Balivo, già volto noto di importanti trasmissioni Rai. Ad affiancarla, l’ “amico dell’Asta” Enzo Iacchetti, attore comico e presentatore, attualmente impegnato nell’edizione 2018 di “Striscia la Notizia”, il tg satirico di Canale 5. Ospite dell’ultima ora anche Benedetta Parodi, celebre volto televisivo, famoso per aver lanciato la trasmissione “Cotto e mangiato”.  In diretta da Hong Kong c’erano Marinella Minetti e Matteo Ascheri, mentre a Matera il microfono era in mano a Mauro Carbone.

Ogni edizione dell’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba celebra i migliori chef del mondo e la loro maestria nell’impiego del pregiato fungo. Quest’anno il riconoscimento di Ambasciatore del Tartufo Bianco d’Alba nel Mondo è andato a Enrico Cerea, primogenito di Bruna e Vittorio, famiglia marchio d’eccellenza internazionale della ristorazione e dell’accoglienza. Con i quattro fratelli e la mamma, nel ristorante “Da Vittorio” tre stelle Michelin a Brusaporto ad un passo da Bergamo, si sviluppa il concetto di “Tradizione lombarda e genio creativo” rappresentativo dello stile della famiglia Cerea che da oltre 50 anni traccia i nuovi orizzonti della ristorazione.

Dove finirà il ricavato dell’asta? Secondo le previsioni saranno 3 i destinatari della beneficenza: l’Istituto Mother’s Choice di Hong Kong che si occupa di bimbi orfani e le giovani mamme in difficoltà riceverà gli incassi “cinesi”, mentre quanto raccolto a Grinzane sarà destinato in parte alla Fondazione Nuovo Ospedale Alba Bra Onlus e in parte all’Istituto per la Ricerca sul Cancro di Candiolo

Il servizio completo in edicola domani con il Corriere di Alba Bra Langhe e Roero