ALBABRACHERASCOLANGHEROEROAttualità

Asproflor: comuni fioriti rinnova il consiglio direttivo per il triennio 2020-2022

Si e’ conclusa in tarda serata di ieri la  costruttiva assemblea di due giorni di lavoro per rinnovare gli organi sociali di Asproflor Comuni Fioriti e tracciare impegni, obiettivi e attivita’ del prossimo triennio.

Nella sede dell’associazione a Torino si sono riuniti in assemblea i soci che, dopo la relazione del vice presidente Sergio Ferraro sulle attività svolte nel triennio appena concluso, hanno espresso il voto eleggendo il nuovo consiglio direttivo. Dopo molti anni di apprezzato impegno, l’ex- presidente Renzo Marconi lascia l’incarico della nostra storica associazione di florovivaisti nata in Piemonte 40 anni fa. Sono risultati eletti  nove consiglieri: Sergio Ferraro, Franco Colombano, Luca Zanellati, Giovanni Bertone, Davide Comba, Graziella Tara, Fabio Brignone, Massimo Demagistris e Mattia Colombano.

Durante la riunione del nuovo consiglio Asproflor Comuni Fioriti e’ stato eletto presidente  all’unanimita’ Sergio Ferraro, già precedentemente vice e storico collaboratore dell’associazione. Sergio Ferraro, floricoltore alla terza generazione  e titolare di un garden center a Piobesi Torinese, è pronto e motivato a traghettare l’associazione verso rinnovati obiettivi insieme alla squadra ed ai soci tutti. “Ho accettato e accolto con  grande entusiasmo  la presidenza, commenta Ferraro, consapevole di ereditare un grandissimo patrimonio di  qualità e notorietà dei progetti di Asproflor,  costruiti in quasi diciotto anni di lavoro, certo di poter contare su un nuovo grande gruppo unito e motivato. Il momento che sta attraversando il florovivaismo italiano e’ molto complicato e difficile, la rappresentanza del settore stenta a trovare coesione e unita’ d’intenti, tuttavia Asproflor Comuni fioriti, continuerà a seguire e partecipare ai tavoli istituzionali  cercando la collaborazione di tutte le associazioni di settore portando la voce degli associati e quella delle centinaia di amministrazioni comunali, che in questi anni hanno creduto ed aderito al progetto “Comuni Fioriti” / “Marchio di Qualita’ dell’Ambiente di Vita Comune Fiorito”.

Sempre nella stessa assemblea è stato eletto anche il vice presidente vicario Franco Colombano titolare di “Alba vivai” storica azienda  vivaistica cuneese. Asproflor Comuni Fioriti, nei lavori della due giorni, ha pianificato l’attivita’ associativa per il prossimo triennio, dice Colombano, per proseguire e valorizzare  il fiore all’occhiello dell’associazione, il riconosciuto ed apprezzato “Marchio di Qualita’ Comune Fiorito”, certificazione che e’ rivolta a tutte le amministrazioni comunali italiane che vogliono certificare la qualità del verde dell’ambiente di vita del proprio territorio. Rinnovato anche il conosciuto “Concorso Miss Comuni Fioriti” a Bologna all’EIMA 2021 con sorprendenti novità, nonché i numerosi appuntamenti tecnici e formativi rivolti ai soci e alle amministrazioni comunali. Chiamati a collaborare con il neo presidente e il suo vice sono stati eletti:  Fabio Brignone florovivaista esperto in coltivazioni mediterranee di Olmedo (SS); Luca Zanellati architetto di Vercelli, già progettista del giardino “verde ribelle” ad EUROFLORA e del giardino terapeutico donato da Asproflor ai ragazzi speciali dell’azienda orafa Boccadamo a Frosinone; Davide Comba, vivaista e manutentore esperto di aree montane e piccoli comuni, di Pinasca (TO); Giovanni Bertone, specializzata nella produzione di piante acidofile di qualita’, di Arona (NO); Graziella Tara che insieme al marito conduce l’omonima azienda di produzione di tappeti erbosi in zolle a Sillavengo (NO); Massimo Demagistris dell’azienda florovivaistica “Vivai Verbene” con garden a Bene Vagienna (CN); Mattia Colombano giovane florovivaista di Alba (CN) con esperienza di giudice nazionale ed internazionale dei concorsi di fioritura.

Tra i primi impegni del neo consiglio, in carica fino alla fine del 2022, ci sarà sicuramente la ripartenza della certificazione dei Comuni Fioriti che, a causa dell’emergenza COVID 19, aveva subìto anche lei il lock down , poi la preparazione dei grandi appuntamenti autunnali e primaverili nonché la continua attenzione per i problemi del settore e il rapporti con le aziende, promuovendo l’attivita’ dell’associazione e l’adesione di nuovo soci nelle diverse regioni italiane.

Show More

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close
Apri chat