ALBALANGA DEL BAROLOBRALANGHEROEROVerduno
In primo piano

ASL CN2 Prima dose, raggiunto il 78.90% di copertura vaccinale sul territorio. Accessi diretti ad Alba, Bra e Verduno

COPERTURA VACCINALE – Nel territorio di competenza dell’ASL CN2 è stato raggiunto l’ottimo risultato di una copertura vaccinale del 78.90% per quanto riguarda la prima dose (relativamente alla popolazione vaccinabile residente nel territorio ASL) ed è stata registrata la cifra di 120.698 persone vaccinate con almeno una dose.

Per l’obiettivo raggiunto si ringraziano la Fondazione Nuovo Ospedale Alba-Bra Onlus (per la donazione dell’ambulatorio mobile polidiagnostico che, dopo l’esperienza di “Cheese”, sarà impegnato presso la “Fiera del Tartufo”), i Sindaci delle comunità del territorio e gli erogatori delle strutture private, così come il personale amministrativo e sanitario (dipendente e convenzionato) e le comunità di volontariato.

Relativamente alle percentuali di copertura vaccinale dei residenti nel territorio ASL, suddivise per fasce di età, si riscontra che per ogni fascia è stato raggiunto l’ottimo risultato del 70% di copertura relativa alla prima dose (ad eccezione della fascia di età 30-39 per la quale, comunque, si è registrato il 69%). In particolare:

  • Nella fascia di età over-80, il dato è del 91%;
  • Nella fascia di età 70-79 anni, il dato è del 91%;
  • Nella fascia d’età 60-69 anni, il dato è dell’85%;
  • Nella fascia d’età 50-59 anni, il dato è dell’82%.
  • Nella fascia d’età 40-49 anni, il dato è del 73%;
  • Nella fascia d’età 30-39 anni, il dato è del 69%;
  • Nella fascia d’età 20-29 anni, il dato è del 71%;
  • Nella fascia d’età 12-19 anni, il dato è del 70%.

Infine, per quanto riguarda le percentuali di copertura vaccinale relativa alla prima dose, raggiunte all’interno dei singoli Comuni che rientrano nel territorio ASL, il dato varia da un Comune all’altro: il Comune con la percentuale più alta registra l’87% di copertura vaccinale, mentre quello con la percentuale più bassa registra il 61%. La media percentuale di copertura tra tutti i comuni è del 79%.

RICOVERI E SCUOLE – I ricoveri in ospedale sono in lieve calo (presso il presidio “Michele e Pietro Ferrero” al momento sono ricoverate 7 persone) e le persone ricoverate con ciclo vaccinale completo presentano quadri clinici non importanti.

Le classi messe in quarantena a causa di studenti positivi sono esclusivamente a carico della scuola primaria, classi nelle quali i soggetti non possono essere vaccinati, essendo minori di 12 anni.

ACCESSI DIRETTI – Tutti i dati, compresi quelli relativi all’economia in ripresa, confermano che la vaccinazione è uno strumento fondamentale per la ripartenza in sicurezza dell’intero territorio. Inoltre, dal 15 ottobre sarà necessario essere in possesso del “Green Pass” per accedere ai luoghi di lavoro. Pertanto, si consiglia ai cittadini di recarsi quanto prima possibile presso i centri per l’effettuazione della vaccinazione, essendoci ora un’ampia disponibilità di vaccini ed evitando così affollamenti a ridosso del 15 ottobre nelle sedi vaccinali. A tal proposito, si ricorda che presso le sedi di Alba (Casa della Salute), Bra (Casa della Salute) e Verduno (Ospedale “Michele e Pietro Ferrero”), è ancora possibile vaccinarsi in accesso diretto, per tutte le fasce d’età, nella fascia oraria 10.00-12.30.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button