Asl Alba-Bra: al via la campagna per la vaccinazione antinfluenzale

Martedì 13 novembre, come previsto dalla regione Piemonte, inizierà la campagna di vaccinazione antinfluenzale 2018-2019. L’autunno, è ormai la stagione deputata alla prevenzione dell’influenza annuale che raggiunge il suo picco durante l’inverno. Ecco perché è rilevante vaccinarsi a partire dal mese di novembre e proseguire durante quello di dicembre, rivolgendosi al medico di famiglia. La maggior parte dei casi si risolve senza complicazioni, ma per alcune persone, soggetti più deboli e a rischio, può diventare una malattia grave. Solitamente, i più ad alto rischio sono gli anziani e le persone di qualsiasi età che presentano patologie particolari (asma e malattie respiratorie, malattie epatiche, diabete, malattie metaboliche, malattie cardiache, diminuite difese immunitarie, malattie renali).

E’ importante che si vaccinino tutti i soggetti previsti dalla campagna – spiega Massimo Veglio, direttore generale Asl CN 2 – più sono le persone vaccinate in una comunità, più in quella comunità il virus fatica a passare da uno all’altro e, infine a colpire le persone più deboli, a rischio di forme con conseguenze anche gravi.

La vaccinazione, quindi, assume una duplice valenza: per il singolo, ma anche, in modo significativo, per la comunità nel suo insieme e, in modo particolare, per i più vulnerabili.

Le vaccinazioni saranno effettuate dai medici di famiglia con i quali, da tempo, è in atto un fattivo ed efficace rapporto di collaborazione.

L’antinfluenzale verrà offerta, attivamente e gratuitamente, ai soggetti che hanno compiuto i 65 anni di età, a quelli a rischio e ai donatori di sangue. Gratuitamente, su richiesta, alle strutture sanitarie convenzionate con il servizio sanitario pubblico, alle forze dell’ordine.

Per i bambini a rischio e i cittadini che, per qualsiasi motivo, non avranno la possibilità di recarsi dal medico curante, inclusi coloro che, in base alla storia clinica precedente (ad es. se hanno presentato reazioni insolite alle precedenti somministrazioni), abbiano la necessità di una più approfondita valutazione del rischio, sarà comunque possibile vaccinarsi presso il Servizio Igiene e Sanità Pubblica nelle sedi di Alba e Bra. Ad Alba, giovedì e venerdì ore 9-11 senza prenotazione, mentre i bambini solo su appuntamento; invece presso la sede di Bra la vaccinazione è su appuntamento, sia per gli adulti, che per i bambini.

Nell’Asl CN2, la copertura vaccinale contro l’influenza nella popolazione anziana, ha raggiunto il 52,6% nella stagione 2017-2018. A partire dalla stagione 2016-2017 la copertura tra i residenti dell’Asl CN2 è aumentata di circa il 2% rispetto ai due anni precedenti. L’obiettivo vaccinale per il 2017-2019 è il raggiungimento di coperture per la vaccinazione antinfluenzale del 75%, come minimo perseguibile, e del 95%, come ottimale, negli ultra-sessantacinquenni e nei gruppi a rischio previsti dal Ministero della Salute.

Nuotare in una grande laguna affacciata sulle colline del Roero. E’ l’esperienza che offre la piscina estiva di Montà, che dallo scorso anno si è arri...
Nuotare in una grande laguna affacciata sulle colline del Roero. E’ l’esperienza che offre la piscina estiva di Montà, che dallo scorso anno si è arri...
X