Arrivano altri lampioni a Led per marciapiedi e «zebre»

Ulteriori implementazioni degli impianti d’illuminazione pubblica in Bra. Le ha messe in programma l’Amministrazione civica con l’obiettivo di migliorare la sicurezza viaria. Riguarderanno via Isonzo e via Cacciorna nel quartiere San Giovanni Lontano, via Piumati in Oltreferrovia, via Fratelli Carando e un tratto dell’ex circonvallazione al centro, via Trento e Trieste.

In via Isonzo e via Cacciorna si sostituiranno le plafoniere dei lampioni esistenti con altre a Led, che offrono migliore resa illuminotecnica a fronte di una riduzione dei consumi.

In via Piumati si provvederà a un’installazione dedicata all’attraversamento pedonale situato accanto all’uscita del sottopasso dei binari della stazione Fs; all’altra “zebra” presso il civico 11; al tratto iniziale del marciapiedi e a quello compreso tra i civici 82 e 86 che necessitano di essere meglio rischiarati.

In via Carando i Led andranno a evidenziare l’attraversamento pedonale presso l’intersezione con via Vittone.

Nella trafficata via Trento e Trieste si farà lo stesso su un altro passaggio pedonale.

Nel complesso il progettista, il tecnico comunale Andrea Mignacca, ha previsto un fabbisogno di 46.678 euro. L’assessore Luciano Messa: «“Cloneremo” interventi già fatti negli scorsi anni e molto apprezzati sugli attraversamenti più frequentati. Altri lavori puntuali andranno a soddisfare richieste di ammodernamento di impianti che ci sono state presentate dai comitati di quartiere».

X