Architettura tra creatività e industria

113
L'architetto. Paolo Maldotti

Come nasce l’ispirazione di un architetto? Doversi adattare a vincoli esterni è un limite o un’opportunità? Perché oggi gli architetti sono diventati star? Sono alcune delle domande cui cercheranno di rispondere l’architetto Paolo Maldotti e Piero Bianucci il prossimo venerdì 20 aprile, alle ore 21 in Fondazione Ferrero.

Partendo dallo studio Archiland di Torino, Maldotti ha progettato locali pubblici in tutto il mondo: il Fiat Caffè di Tokyo, le ca­tene di supermercati City Shop in Cina, i ristoranti Passion 5 e Paris Croissant di Seoul, l’area Kin­der­+­Sport e il Nutella Bar Ferrero all’Expo di Milano, lo Sponsor Village e i padiglioni Atrium delle Olimpiadi del 2006 a Torino.

In 25 anni di attività ha lasciato il segno della sua matita in più di 30 Paesi, raccogliendo riconoscimenti prestigiosi. L’ingresso alla conferenza è libero.

Nel pomeriggio l’architetto Maldotti incontrerà, sempre alla Fondazione Ferrero, gli studenti delle superiori albesi per rispondere alle curiosità dei ragazzi sul significato e sul valore della creatività.